Da San Severino a Cuneo
Giuliani “nemico” Lube

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

giuliani1

di Andrea Busiello

Un maceratese a Cuneo. Certo, che a volte il destino è proprio strano, ma è quello che è capitato a coach Alberto Giuliani (nella foto a sinistraquando ha ricevuto il premio come miglior coach della serie A2) che dopo l’esperienza di Verona ha chiuso l’accordo per allenare la formazione piemontese di volley che giocherà anche nella prossima stagione in serie A1, campionato dove milita ovviamente anche la Lube Macerata. Da rimarcare, come per liberare il bravo coach di San Severino Marche, la Bre Branca Lannutti abbia pagato una sontuosa cifra al club scaligero, dunque le aspettative su coach Alberto Giuliani sono davvero molteplici. Noi di Cronache Maceratesi lo abbiamo raggiunto telefonicamente ed abbiamo discusso a grandi linee della sua nuova avventura, della stagione appena chiusa e quella che verrà del volley nazionale.

Salve coach, allora parte quest’avventura a Cuneo…

“Si, siamo pronti. O meglio, ancora mi devo trasferire a Cuneo ma nell’ottica di lavoro già sono pronto con la testa in Piemonte. Sarà una stagione importante per il sottoscritto”.

Verrebbe da dire: da San Severino con furore. Due settempedani (oltre a lei anche Alessandro Paparoni) a questi livelli è motivo di grande vanto per la città…

“Ovvio. A San Severino c’è una grande tradizione pallavolistica e questo fa si che si arrivi a certi livelli. Oltre noi due che siamo un pò più conosciuti ci sono diversi giovani di San Severino, Smerilli su tutti, che hanno ottime possibilità di cresce e diventare grandi giocatori”.

Che stagione sarà quella che partirà a settembre 2009?

“Te lo saprò dire da 10 mesi. Beh no dai, apparte gli scherzi sarà una stagione dove Cuneo partirà come sempre per arrivare in alto, nelle primissime posizioni. Poi per arrivare a vincere ci vorranno tanti piccoli pezzi di puzzle da mettere insieme. Speriamo bene”.

Il mercato latita un pò per il momento. Voi a Cuneo quali mosse, in entrata ed uscita, avete ufficializzato?

“Abbiamo confermato Nikolov, Fortunato, Wijsmans e siamo ancora incerti sul palleggiatore. Se dovesse arrivare Grbic, Gonzalez sarebbe sul mercato ma per il momento non ci sono notizie ufficili in merito. Poi siamo ancora incerti se utilizzare l’altro straniero come libero o come schiacciatore. Nei prossimi giorni avremo novità importanti in merito”.

Ha visto da spettatore questi play off, con lo scudetto assegnato ad una Piacenza strepitosa. Cos’è mancato a Macerata secondo lei per arrivare dove sarebbe potuta arrivare?

“Un pizzico di fortuna in più. Certo, in gara 5 la Lube poteva fare meglio però poi ogni situazione ha la sua storia e quindi non saprei cosa dire. Capisco che a Macerata c’è stato tanto rammarico per come è finita la stagione, perchè dopo un inizio così società e tifosi speravano di vincere Champions o Scudetto”.

Un maceratese a Cuneo suona strana come cosa, in senso benevolo ovviamente. Bene o male c’è sempre rivalità tra le tifoserie. Qualche aneddoto particolare se lo ricorda?

“Se ci risentiamo fra qualche settimana ti saprò ridire meglio, anche perchè per il momento non ci sono grandi aneddoti. Comunque una cosa è certa. Seppur maceratese mi auguro che Cuneo in questa stagione faccia meglio della Lube”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X