Si chiude domenica il primo, grande
campionato della Sangiustese tra i prof
Ma il futuro resta incerto

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

giudici_9871

Termina domenica il primo campionato professionistico della Sangiustese. E’ stata una stagione indubbiamente positiva con una salvezza diretta arrivata senza problemi grazie ad una squadra che ad inizio stagione veniva definita come la Cenerentola del girone e invece sul campo non si è dimostrata inferiore a nessuno. Dopo la partita di domenica in casa contro il San Marino (inizio ore 15 al Bruno Recchioni di Fermo) si inizierà però a pensare solamente alle questioni fuori dal campo. Il futuro della Sangiustese infatti è ancora incerto, come dichiarato dal presidente Crescenzio Crescenzi e dal patron Antonio Pantanetti questa volta senza nuove forze sarà davvero impossibile andare avanti e proseguire l’avventura nel calcio professionistico. Le incomprensioni – ancora da risolvere – con la cordata fermana hanno pesato notevolmente e se si è riusciti ad arrivare bene alla fine della stagione è anche grazie alla cessione del centrocampista argentino Julian Magallanes (passato a gennaio al Vicenza) che ha portato nelle casse dei rossoblù circa 160.000 euro. Qualche contatto c’è sia nelle zone limitrofe che da più lontano ha spiegato il presidente Crescenzi, fatto sta che da lunedì la società avrà un mese di tempo per far si che possa prendere regolarmente parte al prossimo campionato di Seconda Divisione. Il consiglio direttivo della Lega Pro, tra l’altro, sta valutando l’ipotesi di far iniziare il campionato il  23 agosto e la Coppa Italia potrebbe addirittura partire il 9 agosto.
Antonio Pantanetti si è recentemente incontrato anche col presidente della Civitanovese Umberto Antonelli  ma i discorsi sono stati rinviati al termine dei play off in cui è impegnata la squadra di Osvaldo Jaconi.
Tutti sperano di no ma quella di domenica potrebbe essere l’ultima partita sulla panchina dell’allenatore Tiziano Giudici (nella foto)che ha più volte manifestato perplessità sul suo futuro. Dubbi legati soprattutto alle vicende societarie. Se così sarà Giudici saluterà la Sangiustese da trionfatore dopo la vittoria dello scorso campionato di serie D e la salvezza di quest’anno. Davvero niente male per un tecnico che non aveva mai allenato una prima squadra e che qui, oltre ai risultati, ha portato anche il bel gioco. Auguri infine al portiere Alessio Recchi, che oggi ha festeggiato il suo 31esimo compleanno.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X