Tolentino campione negli Allievi,
Vis Macerata ad un passo dallo “Scudetto” Juniores

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

tartuferi-e-serrani

 

Tolentino campione, Junior Jesina in fuga. Si può riassumere così il weekend calcistico appena trascorso in campo giovanile, che ha di fatto regalato lo “scudetto” alla formazione di Gullo negli Allievi e lanciato gli jesini verso la conquista del titolo Giovanissimi. Ma andiamo con ordine e partiamo dal campionato Juniores regionale, dove la Vis Macerata continua la sua marcia solitaria verso il titolo finale grazie allo 0-0 di Castelfidardo. Non approfitta di questo mezzo passo falso il Trodica, fermata sull’1-1 dalla Cingolana e ormai rassegnata alla nomina di vice-campione.
Negli Allievi regionali ecco dunque il trionfo cremisi, meritato a pieni voti. Trillini e compagni hanno dominato il campionato in lungo e in largo, senza lasciare scampo a nessun avversario, costretto ogni domenica ad inchinarsi a sua Maestà Tolentino. Ma domenica prossima c’è un conto da regolare: quell’ 1 nella casella partite perse firmato Maceratese. Appuntamento domenica ore 10,30 al ”Colle Arena” di Macerata, teatro di una super sfida quanto mai attesa. La formazione di Falcetta (nella foto la coppia di centrocampo formata da Tartuferi e Serrani) si presenta all’appuntamento cremisi reduce dal trionfo esterno sul campo del Camerino, griffato dalla doppietta di Bianchini, dal tap-in di Dario e dalla rete del rientrante Ajeman.
Grande assente di giornata sarà l’ex Francesco Eclizietta, mattatore nel match d’andata e costretto ai box da un problema al ginocchio, che lo terrà fuori dai campi per oltre un mese. In casa Giovanissimi la Junior Jesina mette a segno l’ “operazione sorpasso”. Grazie al successo sui cugini della Vallesina e al pareggio della Robur a Torrette, la formazione anconetana ha cosi l’opportunità di conquistare un campionato ora ad un passo, considerando il pit-stop obbligatorio della Robur nell’ultima gara contro una Sangiustese fuori classifica.
Intanto la Maceratese sembra aver ipotecato di fatto la salvezza grazie al pareggio interno contro l’Aesina: i ragazzi di Carrer hanno mostrato un cambiamento radicale rispetto al girone di andata e a questo punto in tanti si chiedono come sarebbe andato a finire il campionato se questa Maceratese avesse iniziato a fare sul serio sin dalle prime battute di un campionato a nostro avviso dal livello piuttosto basso.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X