Basket B2, vittoria della Naturino
con l’amarezza per l’infortunio a Guido Conti

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

finale_vs_castelnovo

NATURINO/SAPORE DI MARE: Diener 8, Polidori 20, Sacripante 4, Berdini 14, Corradetti, Buongarzone n.e., Paleari 13, Serroni, Sanlorenzo 13, Conti 3. ALL. Cervellini
COOPSETTE CASTELNOVO: Garofalo 4, Verzellesi, Bartoccetti 18, Perini n.e., Usberti 11, Torboli 11, Saponi 6, Ferretti n.e., Grobberio 13, Raskovic 3. ALL. Zagni
ARBITRI: Ascione e Mancini
PARZIALI: 22-23, 19-17, 16-14, 18-12

La Naturino/Sapore di Mare (nella foto mentre festeggia a fine gara il successo) vince e convince e ha la meglio su una delle formazioni migliori del girone, anzi, oltre a vincere la formazione civitanovese ribalta anche il fattore campo vincendo per 75-66 e ribaltando il -4 dell’andata. Oltre che un lieto fine questa partita ha purtroppo un episodio negativo, che potrebbe segnare il finale di campionato della squadra di coach Cervellini, cioè il serio infortunio capitato a Guido Conti, che nell’ultima azione del secondo quarto si rompe il tendine di achille e dice addio alla partita e soprattutto al campionato.
L’inizio è un po’ contratto per la Naturino/Sapore di Mare, che gioca discretamente in attacco ma che in difesa non morde e non lotta a dovere subendo 22 punti e un 5/7 da 3 punti firmato Usberti e Torboli. Nella seconda frazione sale in cattedra capitan Polidori, che guida i suoi con giocate importantissime mentre Diener viene imbeccato un paio di volte da Berdini, che gli permette di realizzare due punti facili. Nell’ultima azione succede il peggio con Conti steso a terra urlante, che riesce ad entrare negli spogliatoi solo in barella, e il periodo che termina con il punteggio di 41-40. Nella ripresa la formazione di coach Cervellini ci mette anima e cuore per sopperire alla mancanza della guardia toscana e soprattutto si affida agli uomini di maggiore esperienza come Paleari, Polidori e soprattutto Berdini, che gestisce la manovra in maniera perfetta. Da sottolineare anche l’ottimo contributo dalla panchina di Sacripante, Serroni e soprattutto Sanlorenzo. È proprio il lungo piemontese insieme al solito Berdini, MVP della partita con 14 punti, 10 assist e 4 palle recuperate di cui 2 decisive nel finale, a firmare il break decisivo che permette alla Naturino/Sapore di Mare di allungare e di vincere contro una delle rivali concorrenti per i playoff.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X