Lube-Vibo 3-1,
Omrcen formato gigante

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

omrcen

di Andrea Busiello

Vince e si risolleva la Lube dopo un match giocato con diversi alti e bassi per la formazione maceratese. Al termine a gioire sono i biancorossi grazie al finale 3-1 (25-16, 23-25, 25-20, 26-24). Su tutti un solo nome, Igor Omrcen. Andando alla cronaca del primo set l’inizio è di marca ospite che grazie all’ace di Diaz si portano al time out tecnico sul +2 (8-6). Il vantaggio degli ospiti persiste anche sul 13-10 ma la Lube cambia marcia e grazie a Podrascanin e Rodrigao va al time out tecnico avanti 16-13 dopo un parziale di 6-0. La parte finale del set è un monologo biancorosso con Swiderski e Podrascanin assoluti protagonisti e così si materializza il 25-16 finale. Il secondo parziale inizia all’insegna dell’equilibrio con Vibo avanti 8-7 grazie al muro di Shumov, De Giorgi è costretto a chiamare time out sull’8-11 ma l’andazzo non muta e così Simeonov manda i suoi al riposo sul 16-12. Quando tutto sembra passare liscio con il punteggio si 24-19 per Vibo la Lube si rifà sotto e si porta addirittura fino al 24-23 ma poi il punto vincente per i calabresi viene chiuso da Diaz che ristabilisce la parità nel computo dei set. Nel terzo set molto equilibrio all’inizio con l’ace di Martino che porta la Lube sul 8-7 prima di allungare sul servizio di Omrcen. 15-10. I biancorossi grazie ad un Omrcen super rimangono in netto vantaggio anche nella parte cruciale del set e così si materializza grazie ad un attacco out di Simeonov il 25-20 finale per la Lube. Il 4′ set inizia con grande equilibrio prima dell’allungo di Macerata sul 8-3 grazie ad un super Omrcen (32 punti per lui). La Lube soffre e ritorna la parità a quota 13 prima di finire il match con un incandescente punto a punto chiuso da Omrcen (guarda caso) sul 26-24.

PAGELLE:

LEBL: SV.

VERMIGLIO: 6.5 Giosta il gioco con sagacia anche se da la sensazione che ancora non è il Vermiglio di qualche tempo fa. E’ di certo sulla buona strada.

BARTOLETTI: 7 Gioca poco ma mette giù un muro importantissimo nel 4′ set. Come al solito si fa trovare pronto quando viene chiamato in causa.

SNIPPE: SV.

SARACENI: SV.

MARTINO: 6.5 Molto positivo in ricezione e anche in attacco fa discretamente. Può ancora fare meglio però.

MONOPOLI: SV.

CORSANO: 7.5 Prestazione sugli standard con un paio di difese sopra le righe che meritano il plauso di tutti.

RODRIGAO: 6 Può e deve fare meglio. 33% in attacco è un pò pochino.

OMRCEN: 9 Una prestazione super. 32 punti vincenti in 4 set sono numeri di grandissimo spessore. Davvero vicino alla perfezione. Se la Lube ha vinto il grande merito è indubbiamente il suo.

SWIDERSKI: 6.5 A corrente alternata. Ma alla fine i 16 palloni vincenti meritano la piena sufficienza.

PODRASCANIN: 7 Difficile lasciarlo fuori. Con un Lebl un pò sottotono si può certo fare pieno affidamento su di lui.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X