Calcio a 5 serie C1,
vittoria importante per il Morrovalle

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

morrovalle_08_09-300x199

A.S.D. SPORTING LUCREZIA – A.S.D.N. MORROVALLE 1 – 2

S. LUCREZIA: 1 Nandi (P), 5 Catanzaro, 8 Nardini, 10 Vico, 12 Rondina (P), 15 Fabbrocile, 18 Neri Federico, 21 Fiscaletti, 22 Neri Roberto, 23 Valente, 24 Lucarelli. Allenatore: Giuliani Andrea.

N. MORROVALLE: 1 Losco (P), 4 Gabellieri n.e., 5 Zaboti, 7 Seferi, 8 Sopranzi, 10 Salvi Fabio, 12 Acuti (P) n.e., 14 Canuti, 15 Capozucca, 17 Froccani. Allenatore: Sileoni Fulvio.

ARBITRI: Stelluti Fabio e Veccia Adriano di Ancona.
RETI: 8′ Capozucca (M), 9′ Seferi (M), 58′ Valente (L).
AMMONITO: 37′ Valente (L).
PRIMO TEMPO: 0 – 2

Sarà un Natale coi fiocchi in casa biancorossa. Soprattutto per come era la situazione appena quindici giorni fa. Nove punti nelle ultime tre gare per gli uomini di Sileoni che si dimostrano tra le squadre più in forma del momento. Nella frazione di Cartoceto va essenzialmente detto che questa volta la vittoria è arrivata anche per un pizzico di fortuna (soprattutto nel finale), che per tutto questo scorcio iniziale di stagione aveva voltato le spalle ai morrovallesi. Ma veniamo alla cronaca. Nel freddo siberiano del pallone pesarese, la gara, nella prima frazione, non è stata molto viva, principalmente per colpa dei padroni di casa che tenevano un ritmo assai soporifero, con gli ospiti che si adeguavano di conseguenza, in particolare dopo il doppio vantaggio. All’ 8′, in una sortita biancorossa, Seferi dal fondo metteva dentro una palla che Fiscaletti sembrava potesse controllare agevolmente. Ma il numero 21 locale sbagliava il “check-up” e Capozucca ne approfittava infilando Rondina sotto le gambe. Passava un minuto e Seferi dalla distanza sorprendeva lo stesso Rondina, forse ingannato da una deviazione sempre di Fiscaletti. I padroni di casa non avevano le forze per reagire ed era il Morrovalle (nella foto) a rendersi più pericoloso. La prima frazione poteva chiudersi con un vantaggio più consistente. Quella di Froccani, solo davanti a Rondina, era l’ occasione sprecata più ghiotta. Nella ripresa la squadra di Giuliani cercava di alzare il ritmo, ma fino al 52′, quando Fabbrocile colpiva un palo, la difesa della Nuova Morrovalle era granitica. Il gioco biancorosso, nella seconda parte, è stato principalmente di rimessa. E in una delle folate (53′) era Canuti a colpire un palo (l’ ennesimo!) con Rondina battuto. Gli ultimi minuti sono di fuoco. Lo Sporting spinge alla grande, Morrovalle sembra in difficoltà. Losco è super in almeno tre occasioni: straordinario su Vico e spettacolare quando l’ attacco pesarese martellava la sua porta nella stessa azione per ben tre volte. Quando Losco non poteva arrivarci, c’erano i legni a salvare il risultato. Minuto 57 Fabbrocile dalla destra calciava di potenza, ma la sfera colpiva prima la traversa poi il palo! Subito dopo però il Lucrezia accorciava. Tiro di Valente, leggera deviazione di Zaboti e 1-2. Nel recupero poteva starci la beffa. Palla calciata con veemenza sul secondo palo, Fiscaletti in leggero ritardo a porta spalancata non riusciva a metterci la gamba e la palla sfilava sul fondo. Tre punti sudatissimi, ma ottenuti col cuore. Organo della bontà e della serenità. Quella con cui la Nuova Morrovalle potrà trascorrere un Natale col sorriso sulle labbra.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X