Basket, l’ora del derby:
Recanati sfida Civitanova

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

doppia
Il derby è sempre il derby e la posta in palio risulta essere decisamente elevata. Stiamo parlando del super big-match tra la compagine recanatese de “La Fortezza” contro quella civitanovese della Naturino-Sapore di Mare che andrà in scena domenica in terra leopardiana con inizio alle ore 18 per il campionato di serie B2. Due squadre in salute che arrivano al confronto diretto con il chiaro intento di ottenere i due punti, preziosi per classifica e morale. Sul match tra le due migliori squadre del basket della provincia non potevamo che interpellare i due coach con la più classica delle interviste doppie che li vede protagonisti.

Partiamo dall’obiettivo stagionale della sua squadra prima di passare a parlare del match di domenica…

Marsigliani La Fortezza: “Come neopromossa non posso che dire che il nostro obiettivo è quella di centrare la salvezza quanto prima per poi divertirci in un campionato che fino a  questo momento ci sta dando tante soddifazioni e nel quale mi auguro ce ne dia ancora molteplici”.

Cervellini Naturino: “Il nostro intento è quello di fare bene e sinceramente in questo momento capire dove possiamo arrivare non è facile capirlo anche se di certo non abbiamo il budget degli squadroni romagnoli. Fare più punti possibili fino al girone di andata e poi vedere dove siamo posizionati”.

Che partita sarà secondo lei coach?

Marsigliani: “Una sfida sentita ed importante come tutti i derby e credo che il match possa essere davvero tirato anche se mi auguro che il fattore campo faccia la differenza”.
Cervellini: “Sarà un match durissimo perché giocheremo contro una squadra davvero in gran forma e che per di più giocherà davanti al pubblico amico. Sarà un derby sentitissimo e la posta in palio risulta essere importante”.

La forza delle due squadre qual è?

Marsigliani: “Decisamente il gruppo perchè in entrambe le compagini la differenza non viene dal singolo ma bensì dalla forza di tutti anche chi magari viene impiegato meno può fare la differenza”.

Cervellini: “Per quanto riguarda loro temo molto i tiratori da tre perché hanno in questo fondamentale un punto di forza. Per ciò che concerne noi invece sono convinto che il ritmo e l’agonismo siano le nostre armi migliori che cercheremo di sfruttare a dovere”.

Quale tassello toglierebbe agli avversari e perché?

Marsigliani: “Di sicuro loro hanno diversi giocatori capaci di fare la differenza ma in realtà io leverei la loro forza principe che è quella del gruppo perchè credo che senza una forza come quella del gruppo la squadra civitanovese sarebbe in grande difficoltà”

Cervellini: “Toglierei Paluan perchè siamo troppo amici per giocare contro e se fosse possibile vorrei che vincessimo entrambi”

Si sbilanci, quale sarà il risultato finale?

Marsigliani: “Diciamo che l’agurio, ovvio, è quello di un nostro successo anche se il pronostico in un derby è sempre molto difficile da ipotizzare. Spero vivamente che il pubblico sia la nostra arma in più che ci possa spingere alla vittoria”
Cervellini: “Sarebbe troppo facile dire che vinciamo noi perché in cuor mio è la mia speranza ma credo che ai nastri di partenza loro partano leggermente favoriti dalla classifica e dal fattore campo. I miei però, e di questo ne sono certo, tenteranno l’impossibile per espugnare il palasport leopardiano il che significherebbe ossigeno puro alla nostra classifica”.

Nella foto: i due coach, Carlo Cervellini (a sinistra) e Maurizio Marsigliani (a destra).

Andrea Busiello



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X