Scoperchiata la tettoia
degli scavi archeologici:
pannelli sulla statale 16

PORTO RECANATI - Danni per il vento in città. Il sindaco Andrea Michelini ha invitato alla cautela. Decine gli interventi per transenne e cartelloni volati in strada

- caricamento letture
interventi-vento-porto-recanati-3-650x488

La tettoia

Il vento scoperchia gli scavi archeologici di Santa Maria in Potenza. Interventi da questa mattina anche a Porto Recanati dove ad informare sullo stato dei disagi è il sindaco Andrea Michelini che assieme a Protezione civile e carabinieri ha pattugliato la città per fare un bilancio dei danni. I maggiori disagi nella mattinata quando la costa in generale è stata colpita da forti venti. 

interventi-vento-porto-recanati-2-325x244

Molti gli alberi e parte del patrimonio arboree che è stato sferzato dalle raffiche e ha ceduto ai colpi del vento.
In più punti della città sono intervenuti vigili del fuoco e protezione civile. I danni maggiori alla tettoia della struttura degli scavi archeologici in zona Santa Maria in Potenza. Il vento ha scoperchiato la copertura: «le folate da ovest hanno divelto la tettoia che in parte è volata via arrivando quasi ad ostruire la carreggiata della contigua Statale 16» ha spiegato il sindaco Michelini avvisando la massima cautela agli automobilisti. Ma a volare sono state anche transenne, cartelloni volati via fino alla strada e poi prontamente rimossi sulla base delle segnalazioni. L’allerta arancione durerà fino alla mezzanotte di oggi.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
Podcast
Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X