Legge di bilancio, emendamento Pd
per evitare l’accorpamento delle scuole
nelle zone del sisma

PARLAMENTO - Tramite i deputati Irene Manzi e Augusto Curti, i dem hanno presentato una proposta di proroga della deroga per il numero minimo e massimo di alunni nelle degli istituti che si trovano nelle zone terremotate dell'entroterra
- caricamento letture

IncontriDAutunno_RobertoDAlimonte_FF-10-325x217

La deputata Pd Irene Manzi

 

Legge di bilancio, il Pd presenta un emendamento per salvare dall’accorpamento gli istituti delle zone terremotate dell’entroterra maceratese. «Il governo, con la prossima legge di bilancio, sta per tagliare 700 scuole nei prossimi 5 anni – dicono in una nota i deputati marchigiani Irene Manzi e Augusto Curti–  Una scelta politica gravissima. Il Pd ha presentato emendamenti di segno opposto. Per noi è indispensabile tenere conto delle esigenze dei territori, evitare l’accorpamento indiscriminato degli istituti e il conseguente spopolamento delle comunità più piccole e nelle aree colpite dal sisma. Riteniamo indispensabile salvaguardare le specificità delle istituzioni scolastiche situate nei comuni montani, nelle piccole isole e nelle aree geografiche caratterizzate da specificità linguistiche, oltre che le aree interne e quelle caratterizzate da indici di elevato disagio sociale ed economico.

In particolare, per le Marche abbiamo chiesto per le aree colpite dal sisma, una proroga, per l’anno scolastico 2023/2024, delle misure sul diritto allo studio previste dal decreto che conteneva gli interventi urgenti in favore delle popolazioni colpite dal sisma , con la deroga al numero minimo e massimo di alunni per la costituzione delle classi in tutte le scuole. Si tratta di una misura che riteniamo fondamentale, in linea con le risoluzioni di recente approvate all’unanimità dal consiglio regionale delle Marche. Il Pd aveva già provveduto alla proroga della deroga del numero degli alunni per classe nelle zone terremotate: ci auguriamo che il governo accolga il nostro emendamento. Sarebbe grave il contrario».

Accorpamento di due scuole, Camerino contro la Provincia: al via la battaglia legale

Accorpamento scuole, Pollenza non ci sta: «Troppi mille studenti alla Mestica Con meno di 600 la Monti perde l’autonomia»

Accorpamenti tra scuole, Parcaroli: «I plessi restano intatti sul territorio»

Accorpamento salva classi per professionale e tecnico insieme: due Comuni si contendono la sede

«Ricongiunzione dei plessi scolastici, nessun sottodimensionamento del comprensivo di Pollenza»

Scuole, tagli e accorpamenti: «Sensibilizzare gruppi parlamentari per un emendamento bipartisan»

Tetris classi, Regione e Provincia al Ministero: «Guardare alle caratteristiche dei territori»

Sindaci infuriati per il Tetris delle classi «Danno i fondi contro lo spopolamento e poi tolgono i servizi»

Nuove palestre, ampliamento scuole: investimenti per 8 milioni

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-

Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X