Sciapichetti: «Asur nel mirino
di una “destra putiniana”
Rinnovare i contratti degli eroi del Covid»

MACERATA - Il segretario provinciale del Pd attacca sulla sospensione della dirigente delle Professioni sanitarie e sulla mancata stabilizzazione dei 1.200 precari della sanità marchigiana: «Sono stati praticamente dimenticati»
- caricamento letture
Sciapichetti_PD_FF-5-650x434

Angelo Sciapichetti

 

di Luca Patrassi

Alcuni giorni di riflessione, il tentativo di verificare le motivazioni all’origine della sospensione per sei mesi senza stipendio della dirigente delle Professioni sanitarie dell’Av3 ed infine la presa di posizione che parte dall’episodio in questione e si estende all’emergenza legata al personale precario non stabilizzato.

Ad intervenire è il segretario provinciale del Pd ed ex assessore regionale Angelo Sciapichetti: «La sospensione di sei mesi dal lavoro e senza stipendio decisa nei confronti della dirigente delle professioni sanitarie dell’Av3 fa seguito alla recente interrogazione firmata da tre esponenti di FdI (Ciccioli, Leonardi e Borroni): non si conoscono le motivazioni ufficiali ma non vorrei che il provvedimento nascondesse motivazioni di “non allineamento politico” alla maggioranza che governa la Regione. I dubbi si fanno ancora più fitti se parliamo di una persona come la dirigente oggetto del provvedimento che non ha mai avuto in passato contestazioni di alcun genere ma valutazioni estremamente positive da parte dell’Asur. Del resto le dichiarazioni di Ciccioli sono preoccupanti ed imbarazzanti al tempo stesso, della serie: “punirne uno per educarne cento”. La destra quando era all’opposizione accusava il Pd di aver lottizzato la sanità, oggi sta procedendo nella “normalizzazione di stampo putiniano” colpendo di volta in volta chi non si allinea al nuovo governo regionale». La dirigente è stata sospesa per sei mesi senza stipendio. L’Asur nella determina non ha pubblicato la motivazione del provvedimento.

Dalla sospensione alla mancata stabilizzazione dei precari. «A tutto ciò – osserva Sciapichetti – si aggiunge il problema drammatico della mancata stabilizzazione dei precari della sanità (nelle Marche circa 1.200) chiamati giustamente da tutti gli “eroi del Covid” che ad oggi sono stati praticamente dimenticati dal governo regionale. Infatti mentre altre regioni (governate anche dal centrodestra) in attesa di un provvedimento governativo nazionale hanno provveduto ad avviare le procedure di stabilizzazione e comunque hanno almeno prorogato la loro presenza fino al 31 dicembre 2022 nelle Marche ancora nulla è successo. Cosa si aspetta ad avviare le procedure per il rinnovo dei contratti quasi tutti in scadenza al 3o giugno? Dove sono gli ospedali che sarebbero stati subito riaperti annunciati in campagna elettorale?».

Infine l’attacco politico: «Non a caso – conclude Sciapichetti – Il presidente Acquaroli in poco più di un anno ha perso, secondo un sondaggio Swg di qualche giorno fa, nove punti percentuali in quasi due anni di governo, facendo registrare il calo di consensi più alto tra tutti i presidenti di regione. La verità è che la destra sta facendo in sanità i conti con la realtà, non riuscendo a mantenere nessuna delle fantasmagoriche e impossibili promesse fatte in campagna elettorale, il tutto condito da continue dichiarazioni a dir poco imbarazzanti da parte di un assessore alla sanità che di fronte ad ogni problema non risolto, e in qualche caso addirittura aggravato, sa solo addossare la responsabilità al governo nazionale di cui peraltro la sua stessa forza politica fa parte».

Dirigente Av3 sospesa sei mesi e senza avere lo stipendio «Faremo ricorso al giudice del lavoro»

Interrogazione sulla dirigente dell’Av3: «Negati diritti a infermieri e oss, ora c’è volontà di invertire la rotta»

Rapporti tesi con un dirigente dell’Av3, 25 segnalazioni dai dipendenti: «Comportamenti di elevata conflittualità»

 

Interrogazione sui rapporti lavorativi tra il personale e un dirigente dell’Av3 Il sindacato si schiera con Fdi

I redditi 2021 dei dirigenti Asur, al vertice un cardiologo: supera i 200mila euro

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 1
Elezioni = 1