Interrogazione sui rapporti lavorativi
tra il personale e un dirigente dell’Av3
Il sindacato si schiera con Fdi

SANITÀ - Le richieste di Uil Fpl: «Si auspica che la direzione generale intervenga affinché vengano presto superate e rimosse queste ed altre cause responsabili del malessere che continuiamo a registrare»
- caricamento letture
candidatura-fabrizio-ciarapica-sindaco-ciccioli-civitanova-FDM-7-400x267

Carlo Ciccioli, capogruppo Fdi

 

Il sindacato Uil Fpl si schiera con i vertici regionali di Fratelli d’Italia nell’interrogazione in Consiglio sul direttore del servizio delle Professioni sanitarie dell’Area vasta 3 (leggi l’articolo). Atto che è stato presentato ieri da Carlo Ciccioli, Elena Leonardi e Pierpaolo Borroni allo scopo di «far luce su alcune situazioni che starebbero deteriorando i rapporti lavorativi tra il personale del comparto dell’Av3 ed il direttore delle professioni sanitarie».

«Abbiamo da poco appreso che alcuni consiglieri di maggioranza della Regione Marche – si legge nella nota stampa diffusa da Marcello Evangelista, segretario regionale del sindacato – hanno presentato una interrogazione in Consiglio regionale riguardo al ruolo e al comportamento tenuto dal direttore del servizio delle Professioni sanitarie dell’Area vasta 3 nell’espletamento delle proprie funzioni in quanto dagli atti di cui essi sono venuti in possesso emergerebbe con estrema chiarezza un sistema di rapporti con il personale dipendente ormai deteriorato a motivo dell’atteggiamento ritenuto discriminatorio e spesso anche vessatorio nei confronti di molti che continuano a vedersi negati i loro diritti. La Uil Fpl che più volte, di recente come in passato, è intervenuta per segnalare numerose di queste criticità legate principalmente al mancato rispetto degli accordi sindacali come quello sulla mobilità interna e sull’orario di lavoro nonché al rispetto delle prerogative sindacali previste dal Ccnl, non ha dubbi nel ritenere che questa iniziativa sia un atto necessario, opportuno e dovuto nel rispetto di tutto il personale».

evangelista

Marcello Evangelista

«La Uil Fpl – continua il comunicato – auspica inoltre che la direzione generale intervenga affinché vengano presto superate e rimosse queste ed altre cause responsabili del malessere che continuiamo a registrare fra il personale. Solo in questo modo gli infermieri, gli oss, gli autisti d’ambulanza, le ostetriche, i fisioterapisti e i tecnici sanitari dell’Av3 di Macerata che, insieme al personale amministrativo, hanno dato un fondamentale apporto nell’emergenza pandemica ancora in atto, ritroveranno quella serenità e quella fiducia in questa pubblica Amministrazione che è venuta da tempo palesemente meno e che è invece condizione fondamentale per poter assicurare all’utenza servizi di qualità e rispondenti alle reali necessità. Nel prendere dunque atto dell’ iniziativa messa in campo dalla politica regionale , in questo momento possiamo ragionevolmente sostenere che ormai stia gradualmente prendendo forma quella inversione di tendenza rispetto al passato da più parti spesso richiesta».

 

Piani per usare i fondi del Pnrr, summit con i sindaci maceratesi



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 
Elezioni =