Pnrr e sociale, 32 milioni
per 51 progetti nelle Marche

FONDI - Approvato il bando, l'assessore Saltamartini: «Ulteriore mole di risorse che si spalmerà sui territori»
- caricamento letture
Regione-masterplan-sanità-P1070955-Saltamartini-650x486-1

Filippo Saltamartini

 

Bando di 32 milioni di euro per 51 progetti legati al sociale nelle Marche. La somma è stata assegnata alle Marche in favore delle Proposte di intervento da parte degli Ambiti sociali territoriali da finanziare con il Piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr).

«E’ un ulteriore mole di risorse che si spalmerà sui territori – ha detto l’assessore alla Sanità e Servizi sociali, Filippo Saltamartini – in un’ottica di reale integrazione socio-sanitaria e di riequilibrio delle prestazioni dei servizi nelle diverse aree. Si tratta di un altro cambio di passo che la Regione ha invitato a cogliere da parte degli Ambiti sociali come preziosa opportunità, attivando negli ultimi due mesi un’azione di sensibilizzazione degli Ats finalizzata alla presentazione di progetti dove possibile coordinati».

In particolare si tratta della Missione 5 “Inclusione e coesione” in tema di “Infrastrutture sociali, famiglie, comunità e terzo settore” e “Servizi sociali, disabilità e marginalità sociale” che vede una dotazione finanziaria nazionale di 1 miliardo e 450 milioni per la quale il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali aveva approvato a dicembre 2021 l’apposito Piano Operativo.

Le manifestazioni di interesse al bando hanno fatto registrare 68 progetti, di cui 39 di Ats singoli e 29 di Ats associati, 17 in più rispetto alle Previsioni del piano operativo. La Regione ha trasmetto al ministero tutte le proposte nei giorni scorsi dei 32 milioni complessivi. 12,8 milioni fanno parte dell’investimento 1.1, che comprende: 2,7 milioni per 13 progetti di “Sostegno alle capacità genitoriali e prevenzione della vulnerabilità delle famiglie e dei bambini”, 7,4 milioni per 3 progetti finalizzati all’”Autonomia degli anziani non autosufficienti”, 1,7 milioni per 5 progetti di “Rafforzamento dei servizi sociali domiciliari per garantire la dimissione anticipata assistita e prevenire l’ospedalizzazione”, 1 milione per 5 progetti di “Rafforzamento dei servizi sociali e prevenzione del fenomeno del burn out tra gli operatori”. Altri 12 milioni, infine, comprendono 17 progetti di percorsi di autonomia per persone con disabilità, 8 milioni per 4 progetti di housing first (inserimento diretto in appartamenti indipendenti di persone senza dimora) e 4 progetti di centri servizi per la presa in carico di cittadini in situazione di povertà e marginalità estrema.

«La Regione Marche continuerà ad affiancare gli Ambiti- ha concluso Saltamartini –  fornendo il supporto necessario ad ottimizzare il più possibile le opportunità offerte dalle risorse del Pnrr e garantendo l’interfaccia nella fase di redazione e presentazione dei progetti con le strutture ministeriali competenti».

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 
Elezioni =