Concerto elettroacustico
in sette movimenti,
a Sarnano arriva “Sacrale”

L'APPUNTAMENTO in programma sabato 2 ottobre alle 21 nella chiesa di Santa Maria in Piazza Alta, nell'ambito del progetto "Marche in vita"
- caricamento letture

 

sacrale

«Quando avviene qualcosa di eccezionale come un terremoto, che interrompe vite, strade, distrugge ponti, case e tutto il resto, è difficile pensare a cosa fare dopo; la prima cosa è sapere che si è vivi, che si respira ancora.  È in questo respiro che Marco Fagotti e Giovanni Ferri hanno rintracciato una connessione tra le terre colpite dal sisma e la musica, in questo suono lieve che a poco a poco diventa il ritmo, imprescindibile, di un cammino, di un’esperienza che deve per forza portare ad una modificazione, ad un cambio di posizione, di percezione e di prospettiva». Con queste parole gli organizzatori di Sacrale, presentano «il racconto in musica di un percorso di evoluzione individuale in cui l’esperienza della rinascita interiore coincide, in questo caso, con quella drammatica e umana della ricostruzione e che attraverso il lavoro compositivo viene trasfigurata e restituita ad una dimensione sacra. Ma è anche una esperienza di immersione dentro lo spazio acustico che permette al pubblico di sperimentare la meraviglia dell’audio tridimensionale e del suono circolare (esafonia) esperibile solo dal vivo». «Sacrale è un concerto aumentato che attraversa “7 stanze sonore” e racconta i passaggi di un percorso di evoluzione spirituale. Simbolicamente questo percorso si snoda all’interno di una struttura immaginaria, il Sacrale, che è per metafora il luogo-condizione da cui si parte e il luogo-condizione a cui si arriva ad un livello superiore. Ad ogni stanza corrisponde uno stato interiore che il suono cerca di descrivere nella sua essenzialità e nella sua particolarità. Ne scaturisce una tessitura compositiva profonda ed emozionale capace di trasformare il concerto in una occasione meditativa, di relazione speciale con il pubblico presente.  Si utilizza la musica, all’interno di luoghi sacri da secoli deputati al silenzio e alla relazione con se stessi, per condurre un viaggio sonoro che ne richiama il grande potenziale curativo e spirituale». L’appuntamento, nell’ambito del progetto “Marche in vita Lo spettacolo dal vivo per la rinascita dal sisma” con il sostegno di Regione Marche, Amat, Mibac e con il patrocinio di Comune di Sarnano, Comune di Ascoli e città di San Severino – I Teatri di San Severino e la collaborazione de Il Circolo di Piazza Alta e Laboratorio Minimo Teatro è in programma il 2 ottobre alle 21 a Sarnano nella chiesa di Santa Maria in Piazza Alta (prenotazioni https://www.eventbrite.it/e/biglietti-sacrale-concerto-elettroacustico-in-sette-movimenti-169602675167 ), il 10 ottobre alle 18 nella chiesa di San Pietro in Castello ad Ascoli (prenotazioni: https://www.eventbrite.it/e/biglietti-sacrale-concerto-elettroacustico-in-sette-movimenti-170417754090) e il 16 ottobre alle 21 a San Severino Marche nella chiesa di San Lorenzo in Doliolo
(prenotazioni: https://www.eventbrite.it/e/biglietti-sacrale-concerto-elettroacustico-in-sette-movimenti-170421326776)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X