Premio “Ponte del Diavolo”
allo scomparso Otello Rascioni

TOLENTINO - Nei mesi scorsi l'imprenditore ha fatto molto per la città: ha lasciato parte della sua eredità al Comune per realizzare una nuova casa di riposo. Il riconoscimento è stato ritirato dal nipote Francesco Migliozzi
- caricamento letture

 

RIEVOCAZIONE-2021-PREMIO-RASCIONI-DSC_0354-22

La consegna del premio a Francesco Migliozzi, nipote di Otello Rascioni, scomparso nei mesi scorsi ed eletto tolentinate dell’anno

 

Piazza della Libertà di Tolentino gremita per la cerimonia del premio “Ponte del Diavolo” al cittadino tolentinate dell’anno, nell’ambito della nuova edizione “Sul Ponte del Diavolo … tra storia e leggenda” organizzata dall’associazione I ponti del diavolo, con il consiglio di contrada Ributino, Pianciano, Ancaiano, Calcavenaccio e Parruccia e il Comune. Quest’anno è stato consegnato il premio alla memoria all’imprenditore tolentinate Otello Rascioni, scomparso nei mesi scorsi e che molto ha fatto per la città di Tolentino: per esempio, ha lasciato parte della sua eredità al Comune per realizzare una nuova casa di riposo. Il premio consegnato da Carla Passacantando, presidente dell’associazione I ponti del diavolo, e dal sindaco Giuseppe Pezzanesi, è stato ritirato dal nipote di Otello Rascioni, Francesco Migliozzi.

RIEVOCAZIONE-2021-PPI-DSC_0386-22

Sono state consegnate, inoltre, menzioni d’onore all’Istituto musicale “Nicola Vaccaj” (per aver promosso tra i giovani, nei 41 anni dall’istituzione, l’attività musicale, didattica e artistica a Tolentino e il premio è stato ritirato dal direttore artistico Paolo Nobili), all’Unitrè di Tolentino (per l’attività culturale svolta in trent’anni), al centro teatrale Sangallo (per aver sviluppato nei quarant’anni di attività l’amore per il teatro, il canto e la danza praticati ad ogni livello, il premio è stato consegnato al direttore artistico Savero Marconi), al coro polifonico “Città di Tolentino” (per aver promosso nei quarant’anni di attività lo sviluppo della cultura musicale, ritirato dal maestro Aldo Cicconofri), al Rotary Club Tolentino (per aver realizzato nei trent’anni di attività service a favore della comunità e nel mondo, premio al presidente Ovidio Ciarpella), al capitano Giacomo De Carlini (già comandante della compagnia dei Carabinieri di Tolentino, per il servizio prestato con grande professionalità e disponbilità verso la collettività), al dottor Massimo Di Muzio (resposabile dell’unità operativa di farmacia clinica dell’Istituto nazionale riposo e cura anziani di Ancona, per aver contributo a far fronte all’emergenza Covid), al punto di primo intervento e Potes dell’ospedale di Tolentino (per aver affrontato con puntualità e professionalità la situazione sanitaria durante il lockdown e il post sisma, ritirato da Ermanno Zamponi, primario del 118 Macerata e responsabile Potes Tolenitno, e da Vincenzo Carletti), al servizio Adi (Assistenza domiciliare infiermieristica, premio ritirato da Mara Cacchiarelli e da Roberta Pezzanesi), al gruppo comunale di Protezione civile di Tolentino (per aver contribuito alla gestione del villaggio dei moduli abitativi ai tempi del Covid e del post sisma, consegnato al coordinatore Venanzio Picotti), all’agenzia servizi fiduciari (per aver garantito la puntuale sorveglianza al villaggio dei moduli abitativi, ritirato da Moreno Latini, Vanessa Cericola ed Elisa Tocchetto) e alle cuoche delle mense comunali (per aver svolto il servizio a domicilio della spesa e farmaci ai tempi del lockdown, consegnato a Donatella Morelli).

RIEVOCAZIONE-2021-CORO-POLIFONICO-DSC_0365-22-325x217La cerimonia si è chiusa con l’esibizione del coro polifonico “Città di Tolentino” e si è aperta con quella del maestro Giacomo Pinciaroli dell’Istituto musicale “Vaccaj”. Durante la serata si è esibito il musicista Antonio De Luca. Ha partecipato anche una delegazione del comune di Modugno con il sindaco Nicola Bonasia. La manifestazione è poi proseguita con successo il giorno dopo sul Ponte del Diavolo, nello spazio adiacente le mura dell’arco del ponte per l’evento “Tra tradizioni e banchetto” in collaborazione con Alimentari Fioretti. Si ringraziano Pro loco, Terme di Santa Lucia e AM, Rhutten, Gruppo Gravina, Associati fisiomed, Gioielleria Tesei Valli, Talamonti e Fioridea.

 

RIEVOCAZIONE-2021-CORO-POLIFONICO-ESIBIZIONE-DSC_0411-22

RIEVOCAZIONE-2021-SINDACO-MODUGNO-DSC_0404-22

RIEVOCAZIONE-2021-CUOCHE-DSC_0400-22

RIEVOCAZIONE-2021-CUOCHE-2-DSC_0402-2-22

RIEVOCAZIONE-2021-DI-MUZIO-DSC_0378-22

RIEVOCAZIONE-2021-CARLA-SINDACO-DSC_0355-22

RIEVOCAZIONE-2021-ISTITUTO-VACCAJ-DSC_0350-22

RIEVOCAZIONE-2021-PROTEZIONE-CIVILE-DSC_0392-22

RIEVOCAZIONE-2021-ROTARY-DSC_0371-22

RIVOCAZIONE-2021-AGENZIA-SERVIZI-FIDUCIARI-DSC_0399-22

RIEVOCAIONE-2021-CTS-DSC_0361-2-22

RIEVOCAZIONE-2021-ADI-DSC_0366-22

RIEVOCAZIONE-2021-CARLA-DSC_0337-222



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X