Caserme dell’Arma, la prefettura:
«Soluzioni per Camerino e Matelica»

NELLA CITTA' ducale la situazione è stata sbloccata grazie alla Provincia, già individuate le strutture per i comandi di Loro Piceno e Pollenza
- caricamento letture
FlavioFerdani_Prefetto_FF-1-650x434

Il prefetto Flavio Ferdani

 

Ristrutturazione e adeguamento sismico delle sedi dei carabinieri per garantire la sicurezza delle comunità locali e la tutela della legalità nelle aree così duramente colpite dagli eventi sismici del 2016. Questo l’obiettivo della costante attività di cooperazione istituzionale avviata dal prefetto Flavio Ferdani con il presidente della Provincia ed i sindaci dei comuni di Camerino, Matelica ed il comandante provinciale de carabinieri, il colonnello Nicola Candido. «Risultati soddisfacenti sono stati raggiunti per l’attivazione della sede provvisoria della caserma dei carabinieri di Camerino dove la disponibilità del presidente della Provincia ha consentito di individuare un immobile di proprietà dell’ente per accogliere il comando Compagnia – dice la Prefettura -. Questo permetterà al personale dell’Arma di lasciare i moduli abitativi utilizzati per oltre 4 anni per fronteggiare l’emergenza; l’avvenuta acquisizione dei nulla osta e la consegna della documentazione in fase di definizione permetterà la presa in consegna dell’immobile con il successivo trasloco ed utilizzo della sede. Anche per la caserma dei carabinieri di Matelica è stato attivato il percorso virtuoso di collaborazione tra le Istituzioni per garantire la normale attività dei carabinieri sul territorio che ha fatto sì che anche la sede dell’Arma di Matelica registrerà un considerevole passo in avanti tenuto conto che il sindaco di Matelica ha garantito l’approvazione definitiva del progetto della nuova caserma entro il 30 settembre». A questi risultati si aggiungono le soluzioni già individuate grazie alla collaborazione con il sindaco di Pollenza e più recentemente con il sindaco di Loro Piceno che attraverso un atto di deliberazione da parte del Consiglio comunale espressosi all’unanimità ha concesso gratuitamente un locale di proprietà comunale, funzionale ad ospitare il personale dell’Arma per il tempo necessario alla definizione dei lavori post sisma. «L’attività di monitoraggio e di ricerca per il miglioramento della collocazione del personale dell’Arma è una fra le più importanti priorità per la Prefettura soprattutto nella realtà post sisma». 

Cambio alla Compagnia di Camerino: lascia il capitano Cara, arriva Angelo Faraca

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X