Scuola, summit per l’avvio delle lezioni
«E’ preoccupante che il 47% degli studenti
non abbia ricevuto alcuna dose di vaccino»

TAVOLO di lavoro convocato dall'Ufficio scolastico regionale: si è parlato di vaccini, green pass, gestione del personale no vax e trasporti. Dirigenti dubbiosi sui controlli relativi al Certificato verde anti Covid
- caricamento letture
filisetti-1-325x251

Marco Ugo Filisetti, direttore dell’Ufficio scolastico regionale

 

I dati relativi allo stato delle vaccinazioni del personale scolastico e degli studenti, le più recenti normative per l’avvio dell’anno scolastico, le problematiche sulla gestione del personale “no vax” e il quadro dei flussi per l’organizzazione dei trasporti. Sono stati questi i temi al centro della riunione di ieri del Tavolo di lavoro permanente convocato dall’Ufficio scolastico regionale per le Marche, a cui siedono i rappresentanti di Regione, Upi e Anci, Servizio sanità della Regione, Asur, Protezione civile e organizzazioni sindacali della scuola. «Se da una parte conforta il dato delle vaccinazioni del personale scolastico (quasi l’88% di immunizzati al 16 agosto scorso) – spiega l’Ufficio scolastico – preoccupa quello delle somministrazioni ai ragazzi, con il 47% della popolazione scolastica che non ha ancora ricevuto, alla stessa data, neppure la prima dose. Per questo si è convenuto di inviare alle scuole una circolare per informare le famiglie dell’opportunità offerta ai giovani 12-18enni di poter accedere ai centri vaccinali senza prenotazione. Presentato anche il quadro sinottico dei flussi per e dalle scuole dei ragazzi, su cui stanno già lavorando i tavoli prefettizi per organizzare in modo quanto più possibile ottimale il servizio del trasporto pubblico locale. Si è quindi accennato alle nuove misure di sostegno contenute nel decreto legge 73 del 25 maggio scorso, che prevede tra l’altro risorse per assumere ulteriore personale scolastico a tempo determinato e reperire eventuali spazi extrascolastici ritenuti necessari da parte degli enti locali e fondi destinati alle scuole da utilizzare ad ampio raggio, dall’acquisto di dispositivi di protezione a piccoli interventi di edilizia scolastica. Preoccupazione – continua – da parte dei rappresentanti dei dirigenti scolastici è stata espressa in particolare per gli aspetti organizzativi conseguenti alle disposizioni circa l’obbligo da parte del personale di possedere e presentare il green pass o l’attestazione di un tampone effettuato non più di 48 ore precedenti l’accesso ai locali delle scuole previste dal decreto legge 111 del 6 agosto scorso. Un cenno è stato infine dedicato anche al piano scuola 2020/21 del ministero dell’Istruzione e al protocollo d’intesa per l’avvio in sicurezza dell’anno scolastico sottoscritto dal ministro Bianchi e dalle organizzazioni sindacali del comparto, che saranno oggetto di approfondimento in conferenze di servizio con i dirigenti di tutte le scuole delle Marche e in una prossima riunione del tavolo stesso, da tenersi prima del 14 settembre prossimo».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X