Mascherine non conformi:
distrutte 48mila Ffp2

CIVITANOVA - Il carico è stato bloccato in dogana. Prodotte in Cina non rispettavano le norme di sicurezza Ue. Multato l'importatore
- caricamento letture
dogane-sequestro-mascherine-e1627481488379-650x483

Controlli alla dogana di Civitanova (foto d’archivio)

 

Mascherine Ffp2 cinesi non conformi arrivate a Civitanova, sequestrati dalla dogana 48mila pezzi. I controlli dei funzionari dell’agenzia dogane e monopoli ha permesso di individuare questa mattina un lotto di dispositivi di protezione non in regola con gli standard di sicurezza previsti dalla normativa di riferimento per il mercato comunitario. Attraverso un controllo sui documenti e un’ispezione sul carico, i funzionari hanno evidenziato come la merce non fosse conforme: inoltre è emerso che la documentazione necessaria per l’apposizione del marchio CE risultava parziale e non idonea all’introduzione delle mascherine nel territorio dell’Unione Europea. Le 48mila mascherine sono state pertanto sequestrate e successivamente distrutte al macero locale, scortate e sorvegliate durante le varie fasi dalle autorità doganali. L’importatore è stato sanzionato per l’immissione in commercio di dpi non conformi.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X