Fugge all’operazione antidroga
e si getta nelle acque del porto

CIVITANOVA - Un 22enne tunisino dopo essere scappato alla polizia si è lanciato in mare. E' rimasto attaccato ad uno scoglio per due ore. E' stato trovato e riportato sulla banchina. Era in ipotermia ed è stato condotto in ospedale (Foto/Video)
- caricamento letture
Le ricerche al porto di Civitanova

 

porto-civitanova-ricerche-spacciatori2-650x488

Le ricerche al porto

 

di Laura Boccanera (Foto e video di Federico De Marco)

Si getta in acqua per sfuggire alla polizia: scattano le ricerche al porto di Civitanova, ritrovato il fuggitivo. E’ rimasto in acqua per due ore (fino alle 19,30), abbarbicato ad uno scoglio un giovane tunisino di 22 anni finito nel mirino della polizia assieme a due suoi connazionali. I tre erano già oggetto di indagini da parte della polizia che nel pomeriggio ha effettuato un blitz nei pressi dell’area portuale, all’altezza dei rifornimenti di carburante. Alla vista degli agenti di polizia il gruppo si è disperso. Uno di loro è stato immediatamente fermato mentre un secondo si è dato alla fuga “via terra”. Il terzo, il 22enne, per sfuggire alla polizia è saltato sulla motonave Guidotti ormeggiata nella banchina Gasparroni del molo sud e da lì si è buttato in mare. I poliziotti lo hanno poi visto riemergere e ritornare sott’acqua facendo perdere le proprie tracce. A quel punto la polizia, diretta dal commissario Fabio Mazza, ha chiamato in soccorso la Capitaneria di porto. Dalla centrale, dopo la richiesta di soccorso per un disperso, è stata fatta partire la motovedetta della Guardia costiera e in rinforzo personale anche da terra. In banchina è arrivata anche il comandante, il tenente di vascello Ylenia Ritucci. Alle ricerche hanno partecipato anche i vigili del fuoco con un mezzo più piccolo che consentiva di individuare, ad un’altezza più bassa, il fuggitivo. Iniziando a venir meno anche la luce erano stati allertati i sub da Ancona. Dopo due ore in acqua l’uomo è stato individuato: si trovava sotto alla banchina, in un punto in cui il mare tocca alcuni scogli e si era nascosto dietro uno di questi rimanendoci aggrappato. Gli uomini della Capitaneria e i vigili del fuoco lo hanno convinto a consegnarsi e alla fine è stato tratto in salvo. Con l’imbarcazione è stato portato in un punto più agevole dell’area portuale e soccorso dal 118. L’uomo era in ipotermia ed è stato condotto in pronto soccorso scortato dalla polizia. Fermato il primo componente del gruppo, aveva con sé un quantitativo di sostanza stupefacente ancora da quantizzare. L’operazione è ancora in corso per rintracciare il secondo fuggitivo.

(Ultimo aggiornamento alle 20,50)

ricerche-nel-porto-area-portuale-guardia-costiera-e-vdf-civitanova-FDM-6-650x433

Il 22enne viene riportato a riva

porto-civitanova-ricerche-spacciatori4_censored-650x371

Il giovane che si è gettato in mare viene consegnato alla polizia

ricerche-nel-porto-area-portuale-guardia-costiera-e-vdf-civitanova-FDM-8-650x488 ricerche-nel-porto-area-portuale-guardia-costiera-e-vdf-civitanova-FDM-5-650x434

ricerche-nel-porto-area-portuale-guardia-costiera-e-vdf-civitanova-FDM-7-650x434

ricerche-nel-porto-area-portuale-guardia-costiera-e-vdf-civitanova-FDM-3-650x434

Il tenente di vascello Ylenia Ritucci

ricerche-nel-porto-area-portuale-guardia-costiera-e-vdf-civitanova-FDM-4-650x433

porto-civitanova-ricerche-spacciatori-1-650x488

Le ricerche al porto di Civitanova

porto-civitanova-ricerche-spacciatori

porto-civitanova-ricerche-spacciatori-2-650x488

porto-civitanova-ricerche-spacciatori1-650x488

porto-civitanova-ricerche-spacciatori3_censored-650x367

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy