Obiettivo Civitanova “spedisce”
un decalogo di proposte al sindaco

CIVITANOVA - Il presidente del Paolo Ricci, portavoce delle istanze della civica di maggioranza sulle priorità prima della fine del mandato: un centro per l'autismo e l'Alzheimer, la ricostituzione dei comitati di quartieri, i bagni pubblici e l'intitolazione di uno spazio verde ad Edmondo Brunellini
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
candidatura-fabrizio-ciarapica-sindaco-agostino-basile-civitanova-FDM-9-400x267

Agostino Basile presidente Paolo Ricci (Obiettivo Civitanova)

 

di Laura Boccanera

Un centro per l’autismo e l’Alzheimer e un parco dedicato ad Edmondo Brunellini. Questi gli “obiettivi” di Obiettivo Civitanova, la lista civica di maggioranza che ha stilato un decalogo di proposte da sottoporre al sindaco. Richieste che sono già state inoltrate a Palazzo Sforza e sulle quali la lista chiede un’accelerazione affinché almeno alcune delle proposte fatte possano vedere la luce prima della fine del mandato previsto per il 2022. Impegni fondanti per la civica di estrazione cattolica e votata al sociale: «Se abbiamo deciso di inoltrare queste proposte non è per mancanza di dialogo con la maggioranza, ma per rafforzarne la portata, rendendo anche i cittadini consapevoli di ciò che vogliamo fare. Chiaramente due anni non basteranno per tutte, ma ci piacerebbe che almeno a qualcuna di esse possa essere dato avvio in questa legislatura» – ha sottolineato Agostino Basile della civica e presidente del Paolo Ricci. Il progetto più ambizioso riguarda il centro diurno per l’autismo, una struttura che dovrebbe vedere la luce a Civitanova Alta in uno dei terreni di proprietà del Paolo Ricci, dietro  il bar Batò. Una struttura che sia al servizio anche di malati di Alzheimer e per l’autismo in età adulta. «Un progetto ambizioso – continua Basile – legato alla città e che preveda anche la possibilità per i ragazzi di sperimentare forme di vita abitative in autonomia. Per i fondi stiamo pensando ad un finanziamento con un mutuo da parte del Paolo Ricci e con finanziamenti pubblici. Ci piacerebbe che almeno entro la fine del mandato vengano espletati gli atti amministrativi necessari per la variante che approvi il passaggio per l’edificazione del centro». Tra le proposte una è di carattere toponomastico ed è stata protocollata qualche giorno fa dal coordinatore Euro Ginobili. Si chiede di intitolare ad Edmondo Brunellini lo spazio verde dietro la Biblioteca. Lo storico professore civitanovese, morto nel 2010, è infatti una leggenda di storia patria. La vicenda della bandiera, dissezionata in Germania per non farla cadere in mano nemica e ricucita dopo la guerra ricercando con pazienza e devozione ogni singolo tassello dai familiari degli altri soldati che la conservavano compone oggi una delle pagine più belle di storie legate al Tricolore, tanto che oggi quella stessa bandiera ricucita è al museo dell’Altare della patria. «Vorremmo davvero tanto che Civitanova dedichi uno spazio della città a quest’uomo che tanto ha dato e che merita di essere conosciuto dalle future generazioni». E infine nel “decalogo” delle cose da fare Obiettivo Civitanova sensibilizza il sindaco alla ricostituzione dei comitati di quartiere, alla presenza stabile di un vigile urbano in piazza e a maggiori controlli e sanzioni rispetto ai parcheggi per disabili occupati. In tema di decoro la lista chiede che venga risolta una volta per tutti l’assenza di bagni pubblici in città: «è una vergogna che un città come Civitanova non abbia i bagni pubblici. Specie in questo momento con i bar chiusi per chi ha necessità di una toilette non fornire questo servizio è una vergona». Sul tema delle disabilità “Obiettivo” chiede priorità all’abbattimento delle barriere architettoniche nei marciapiedi, giochi nei parchi inclusivi e sul fronte parcheggi la messa a norma e riapertura del park sotterraneo di fronte all’edificio Inps.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X