Spintoni e calcio ai carabinieri,
il 57enne nega tutto:
disposto l’obbligo di firma

SAN SEVERINO - L'uomo è finito in manette sabato. Ubriaco, aveva reagito male all'arrivo dei militari. Oggi si è svolta la convalida
- caricamento letture
Awelima_Desmond_Processo_FF-1-650x434

Il tribunale di Macerata

 

Aggressione ai carabinieri, disposto l’obbligo di firma per un 57enne che era finito in manette sabato a San Severino. L’uomo, comparso oggi al tribunale di Macerata per la convalida, ha negato di aver aggredito i militari. L’udienza è stata poi rinviata e la difesa ha chiesto di fare il processo con rito abbreviato. I fatti si sono svolti nel pomeriggio di sabato scorso. I carabinieri, insieme alla polizia locale, sono intervenuti in un bar, il Caffè Contrò, dove era stata segnalata una rissa. In realtà non hanno trovato risse, ma c’erano due uomini che avevano ecceduto nel bere. Tra loro il 57enne poi arrestato. L’uomo, secondo l’accusa, sostenuta dal pm Francesca D’Arienzo, aveva prima minacciato un militare e un agente della polizia locale, dicendo «prima o poi vi prendo a voi due», poi aveva spintonato e fatto cadere un carabiniere e tirato un calcio ad un altro militare. Il 57enne era stato arrestato. Nel corso della convalida il 57enne, difeso dall’avvocato Laura Antonelli, ha negato di aver aggredito i carabinieri. Il giudice Barbara Contegiano ha disposto l’obbligo di firma giornaliero e l’udienza è stata poi rinviata al 18 gennaio del prossimo anno per fare il processo con rito abbreviato.  

(Gian. Gin.)

 

Ubriaco si scaglia contro i carabinieri: arrestato un 57enne Due giovani nei guai per droga

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X