Secondo arresto in 10 giorni,
il pusher torna libero

CIVITANOVA - Un 29enne ieri è stato fermato dalla polizia dietro la stazione. Con sè aveva alcuni grammi di cocaina ed eroina. Ai primi di agosto aveva cercato di evitare di finire in manette saltando da una balconata. Dopo la convalida il giudice ha disposto l'obbligo di firma
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

 

commissariato-polizia-archivio-civitanova-FDM-3-400x267

Il commissariato di Civitanova

 

 

Finito in manette dieci giorni fa, quando era saltato da una balconata per evitare di essere preso, nuovo arresto per il 29enne Ahmad Abssi. Dopo la convalida, che si è svolta questa mattina a poche ore dall’arresto, il giovane è tornato libero (il giudice lo ha sottoposto all’obbligo di firma).

L’uomo, un libico, è stato notato ieri da una pattuglia in borghese del commissariato di Civitanova mentre si aggirava nella zona dietro la stazione della città costiera.

antonio-renis

Antonio Renis

Gli agenti lo hanno riconosciuto e hanno deciso di fermarlo e controllarlo. Anche questa volta aveva con sè droga: circa 4 grammi di eroina e 1,40 grammi di cocaina. Lo stupefacente era diviso in 14 dosi. Abssi addosso aveva anche 640 euro.

Il giovane a quel punto è stato arrestato. Il 10 agosto scorso per evitare la cattura si era lanciato da una balconata. Anche in quel caso gli erano state trovati alcuni grammi di cocaina ed eroina. In seguito aveva poi patteggiato un anno ed era tornato libero.

Questa mattina si è svolta al tribunale di Macerata la convalida dell’arresto di Abssi. In udienza, assistito dall’avvocato Antonio Renis, il 29enne ha risposto alle domande del pm Francesca D’Arienzo. Il libico ha detto di lavorare nei campi, che raccoglie pomodori, e che non spaccia droga e quanto gli è stato trovato sarebbe per consumo personale. In quanto al denaro ha riferito che si tratta di soldi che gli sono stati mandati dalla sua famiglia. Il pm ha chiesto il divieto di dimora nelle provincie di Macerata e Fermo. Il giudice Federico Simonelli ha invece disposto l’obbligo di firma.

(Ultimo aggiornamento alle 13,30)

Pusher si lancia da una balconata per evitare di essere preso



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X