VitaVita nonostante il Covid:
premi a Karima e Lorenzo Di Bella

CIVITANOVA - Tre serate e due sole postazioni per rispettare le norme anti contagio. Il festival si svolgerà il 22, 28 e 29 agosto al Varco e al Rossini. Niente spettacoli itineranti, priorità a musica e artisti locali
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

 

karima

Karima riceverà il premio giovane talento Vita Vita 2020

 

di Laura Boccanera

VitaVita a ranghi ridotti, due postazioni e musicisti delle Marche. Il Covid imbriglia l’effervescenza del festival d’arte itinerante di Civitanova che per la 17esima edizione, costretto dalle normative per il contenimento del virus, si svolgerà al teatro Rossini e al Varco sul mare. Ma se si rinuncia allo stupore e alla sorpresa di voltare l’angolo e incontrare marching band e artisti di strada, si ottiene un’edizione “casalinga” che ha l’ambizione di essere scopritrice di talenti.

Carlacchiani-e-Ciarapica

Da sinistra Sergio Carlacchiani e Fabrizio Ciarapica

Lo è stato per Sofia Tornambene e, assicura l’ideatore Sergio Carlacchiani, lo sarà anche per tanti altri nomi in cartellone. «E’ stata un’impresa, abbiamo messo su un capolavoro – il commento di Carlacchiani – certo tutto è diverso, abbiamo dovuto rinunciare a molto per non mettere a soqquadro la città, ma credo che la qualità sia rimasta intatta, anzi ci saranno tante belle sorprese». Rimangono i premi, quello alla carriera e quello al giovane talento che quest’anno hanno i volti del pianista civitanovese Lorenzo Di Bella e della sofisticata cantante italo argentina Karima, scoperta da Amici di Maria de Filippi e diventata raffinata interprete grazie alla collaborazione con Burt Bacharach. Il programma si svolgerà in 3 serate: il 22 agosto e il 28 e 29 agosto. Solo due le postazioni: al varco sul mare con una capienza massima di 526 posti e al Rossini per massimo 200 spettatori. Uno spettacolo per pochi intimi rispetto alle masse che solitamente VitaVita riusciva a mobilitare, un sacrificio pur di non interrompere una tradizione che andava avanti da 17 anni: «Le norme antiCovid hanno cambiato tutto – ammette il sindaco – e non nascondo che abbiamo avuto difficoltà ad organizzare gli eventi, sono saltati i fuochi d’artificio e il Varco era l’unico posto in cui riuscire a garantire sanificazioni e contenimento. Quest’anno sarà una Vita vita diversa, ma non abbiamo voluto interrompere una tradizione.

Lorenzo-Di-Bella-2-267x400 Ringrazio Carlacchiani che ha voluto cimentarsi in un festival diverso e che credo sarà comunque interessante. Questo il programma: Il 22 agosto si parte alle 21 al Varco con la Ensemble pianistico quart Eight che onora il compositore tedesco Beethooven in occasione dei 250 anni dalla nascita con il concerto “Ludovico il mio nome”. Alle 22,30 Lorenzo Di Bella direttore artistico del festival Civitanova classica e pianista riceverà da Carlacchiani il premio Vita vita alla carriera. La serata prosegue alle 23 con Massimo Moriconi ed Emilia Zamuner premio giovane talento nell’edizione 2016. Venerdì 28 Karima riceverà il riconoscimento come giovane talento e si esibirà 21 al Varco insieme a Piero Frassi al pianoforte: alle 23 anteprima nazionale del nuovo progetto discografico di Elisa Ridolfi mentre al Cine Teatro Rossini è protagonista la musica Argentina con Pablo Corradini quintet e a seguire il fisarmonicista elettronico Diego Trivellini con un tributo a Ennio Morricone. Chiusura di serata con la sassofonista Sophia Tomelleri fresca vincitrice del premio Massimo Urbani. Doppia location anche per la giornata finale: alle 21 il terzo omaggio di quest’edizione a Pino Daniele con Alessandra Doria, Tonino Monachesi, Marco Pangrazi, Joe Barabucci e Marco Brandi. Alle 22,15 Orkestroska National Band gruppo che riarrangia brani tradizionali italiani anni 60 e 70 in chiave gipsy e balcanica. Alle 23,15 Vita vita presenta il primo dei tre talentuosi giovani locali, l’astro nascente della trap “Piccolo G” ovvero Giovanni Rinaldi originario di Pollenza che si esibisce con un altro talento del maceratese, Marco Saltari. Al Rossini alle 21 “By polar” duo formato da Arianna Cleri (già vincitrice della trasmissione Io Canto” e Patrick Antoniucci e a seguire Tony Canto assieme a Marco Pacassoni. Chiusura con Stefano Conforti, Marco Germani, Ludovico Carmenati e Roberto Bisello.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X