Schiacciato da un braccio meccanico,
muore un uomo di 73 anni

CAMERINO - La vittima è Giancarlo Cardarelli, titolare di una farmacia veterinaria a Muccia. Stava facendo dei lavori vicino a casa. A dare l'allarme i famigliari dopo che ieri non è rientrato a casa
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

I soccorritori sul posto

 

Resta schiacciato sotto il braccio di una ruspa, dramma nelle campagne di Camerino. Un uomo di 73 anni, Giancarlo Cardarelli, titolare di una farmacia veterinaria a Muccia, è stato trovato senza vita questo pomeriggio da carabinieri e vigili del fuoco poco lontano dalla sua abitazione, tra San Marcello e Sentino.

Non era rientrato a casa ieri sera, Giancarlo Cardarelli, e la moglie, andata a dormire presto si è accorta della scomparsa del marito solo questa mattina e subito ha iniziato a cercarlo. Sia lei che altri famigliari hanno cercato l’uomo anche nei dintorni della loro abitazione, in località San Marcello. Ma niente. Allora, sempre più preoccupati, hanno chiamato i carabinieri. I militari, insieme ai vigili del fuoco, hanno iniziato le ricerche di Cardarelli. Alle 14,15 è stata fatta la tragica scoperta. Il corpo del 73enne si trovava sotto il pesante braccio di una ruspa, che deve averlo schiacciato mentre lui stava facendo dei lavori di saldatura poco lontano da casa, sul proprio terreno. Il braccio meccanico, secondo quanto ricostruito dai carabinieri della Compagnia di Camerino, non era attaccato ad una ruspa, ma staccato e appoggiato.

Giancarlo Cardarelli

È probabile che quando si è staccato ed è caduto addosso al 73enne lo abbia ucciso sul colpo. Sul posto è intervenuto anche il 118 ma gli operatori dell’emergenza non hanno potuto fare nulla per salvare la vita all’uomo.

Un dramma per i famigliari e per tanti che conoscevano Cardarelli che a Muccia era titolare di una farmacia veterinaria. Tra chi lo conosceva c’è anche il sindaco di Muccia, Mario Baroni: «Era un personaggio, sempre pieno di cose da fare, si dilettava a fare tanti lavori, eravamo amici da tanti anni, è una notizia che mi rattrista tantissimo – ha detto il sindaco Baroni –. Una grande persona, piena di umanità e sensibilità a cui ero legato da una lunga amicizia, era cordiale e con lui si poteva parlare di tutto, mi dispiace veramente». Oltre alla moglie lascia la figlia, Chiara, farmacista.

(Redazione Cm)

(Ultimo aggiornamento alle 17,25)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X