Mof, concerto di Cristicchi
dedicato agli operatori sanitari

MACERATA OPERA FESTIVAL - Grazie a uno dei Cento mecenati, l'azienda Naturneed, il 9 agosto alle 21 il cantautore si esibirà allo Sferisterio: 300 posti saranno destinati a chi si è battuto in prima linea durante l'emergenza Covid
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Musicultura_Cristicchi-2-325x216

Simone Cristicchi

 

Nuova iniziativa per il territorio che si realizza grazie alla sensibilità e disponibilità di uno dei Cento Mecenati 2020 del Macerata Opera Festival, Naturneed, azienda maceratese attiva nella ricerca e commercializzazione di prodotti innovativi nel campo degli integratori alimentari con principi attivi naturali. Per l’ultima serata del festival, in collaborazione con Musicultura, arriva allo Sferisterio domenica 9 agosto (ore 21) Simone Cristicchi, cantautore, scrittore, attore, presentatore radiofonico, il cui spirito eclettico è caratterizzato da una raffinata ironia capace di cogliere i dettagli più piccoli di ogni storia e trasformarli in un racconto lirico. Simone Cristicchi – dopo 6 anni di successi teatrali, con oltre 300.000 spettatori, sold out ripetuti, e un Festival di Sanremo 2019 che lo ha visto protagonista pluripremiato – torna in concerto in concomitanza con la pubblicazione dell’album (Sony Music) “Abbi cura di me”, prima raccolta dei suoi più noti e amati brani. Prendendo spunto dal titolo del tour e del concerto maceratese di Cristicchi “Il coraggio adesso”, questa serata sarà dedicata a una rappresentanza degli operatori sanitari dell’Area Vasta 3 che nel lavoro di ogni giorno si sono presi cura della popolazione durante l’emergenza, mettendo la salute degli altri davanti alla propria sicurezza. Naturneed sostiene l’iniziativa e così saranno a disposizione degli operatori sanitari trecento inviti. «Superata l’angoscia provocata dall’evento pandemico del quale stiamo tuttora subendo gli strascichi – dichiara Aurelio Bini, direttore generale di Naturneed – volevamo promuovere un momento di speranza e spensieratezza. Ci piaceva anche manifestare la gratitudine e la riconoscenza a tutti gli operatori sanitari che, con abnegazione, hanno offerto la loro disponibilità arrivando a mettere in gioco la propria vita. Questa serata ci è sembrata, anche per i titoli del tour e dello spettacolo, l’occasione giusta per stringere simbolicamente tutti i nostri abituali interlocutori professionali in un grande abbraccio». «Lo Sferisterio ancora una volta – afferma Romano Carancini, sindaco di Macerata e presidente dell’associazione Arena Sferisterio – abbraccia l’anima e il sentire della comunità. In un periodo di emergenza che resterà tristemente nella storia, nel coraggio e nella cura degli operatori sanitari tutti noi abbiamo trovato la ragione della nostra speranza. A loro l’omaggio di un palco che fa della bellezza, nelle sue diverse declinazioni musicali e artistiche, l’orgoglio della città. A loro il nostro grazie per un’altra forma di bellezza, altrettanto significativa: quella del rispetto dell’impegno assunto, dell’umanità delle azioni e dell’attenzione incondizionata alle persone». «Accogliamo con gratitudine – afferma Alessandro Maccioni direttore dell’Area Vasta 3, che da venerdì lascerà l’incarico per andare nella Usl 1 di Perugia  – la possibilità di far partecipare una rappresentanza del nostro personale sanitario all’ultima serata del Macerata Opera Festival grazie alla sensibilità di Naturneed fra i Mecenati dello Sferisterio e del Sindaco Romano Carancini (presidente di Conferenza di Area Vasta 3). Nell’impossibilità di aprire la manifestazione agli oltre 1800 dipendenti, sono stati individuati questi circa 300 destinatari per il contributo straordinario fornito nei momenti più critici dell’emergenza sanitaria.».
Gli inviti quindi sono destinati a primari, medici, infermieri e operatori socio sanitari dei reparti di terapia intensiva Covid degli Ospedali di Camerino e Civitanova, del reparto di medicina Covid dell’Ospedale di Macerata presso la palazzina denominata ex malattie infettive, dell’unità operativa malattie infettive Area Vasta 3; tutti i direttori delle unità operative complesse Area Vasta 3, i direttori delle unità operative amministrative e tecniche, i membri della segreteria e dello staff del Direttore. Fra gli invitati ci sarà anche Nadia Storti, Direttore dell’Asur Marche. Per assistere alla serata, i destinatari riceveranno indicazioni precise dalle strutture di riferimento dell’Area Vasta 3. Questa collaborazione con un’azienda all’avanguardia che ha sede sul territorio maceratese, rappresenta un ulteriore tassello della condivisione e partecipazione attiva del pubblico alla programmazione del Macerata Opera Festival #biancocoraggio, e conferma una pluriennale collaborazione fra l’istituzione musicale, i partner privati, il pubblico.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X