facebook twitter rss

Antifascismo, sisma e ambiente:
le Sardine si stringono a Civitanova

MANIFESTAZIONE in programma domenica dalle 16 al Lido Cluana, la prima in provincia di Macerata
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
406 Condivisioni

 

Lido Cluana

 

Sarà Lido Cluana il mare aperto nel quale le sardine delle Marche si riuniranno domenica 26 gennaio dalle 16. Dopo l’evento anconetano e sulla scia del successo nel capoluogo emiliano le sardine marchigiane ripartono da Civitanova, luogo in cui il gruppo regionale si è costituito, per la prima manifestazione in provincia di Macerata. Sarà un happening durante il quale verranno affrontati diversi temi: antifascismo, ma anche il terremoto e il consumo di suolo tra i punti centrali con esperti di ogni argomento. «Si alterneranno le persone che più abbiamo creduto capaci di rappresentare e  raccontare a tutti i partecipanti, per esperienza e impegno di loro stessi, gli argomenti che troviamo caratteristici in questo momento, i valori che vi sono contenuti – spiegano le sardine in una nota ufficiale – l’antifascismo con l’eredità delle lotte delle generazioni che ci hanno preceduto, il recentissimo terremoto di tre anni fa, ferita ancora aperta nella nostra terra e nelle nostre comunità umane; la violenza di genere con i fatti che hanno portato alla ribalta malauguratamente più volte le nostre zone, il trattamento  delle disabilità, una delle integrazioni più difficili ma anche più nascoste e meno rumorose. E poi la situazione in cui versa l’ambiente. Ci auguriamo di trovarci in buona compagnia, stretti in modo da supportarci meglio».

“Citanò si slega”, le Sardine scendono in piazza



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons
X