facebook twitter rss

La classifica dei licei in provincia:
Recanati prima per il Classico,
lo Scientifico migliore a Civitanova

ISTRUZIONE - La Fondazione Agnelli di Torino ha stilato la graduatoria Eduscopio 2019 sugli istituti che preparano meglio gli studenti. Macerata prima per le Scienze umane con il Matteo Ricci. Nella preparazione al mondo del lavoro, gli indirizzi professionali e tecnici hanno la meglio, con ottimi piazzamenti per gli istituti Mattei, Filelfo e Varnelli
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
789 Condivisioni

 

 

La sfida tra i licei in provincia si combatte a colpi di classifica. La Fondazione Agnelli di Torino, infatti, ha stilato la graduatoria Eduscopio 2019 degli istituti superiori che preparano al meglio gli studenti in vista del loro ingresso nel mondo universitario. Nel maceratese, per quanto riguarda l’indirizzo Classico, è Recanati a svettare, aggiudicandosi il primo posto anche per quello Linguistico. Civitanova, con l’istituto Da Vinci, trionfa per l’indirizzo Scientifico, mentre la palma d’oro per le scienze umane spetta al Matteo Ricci di Macerata. Infine, medaglia d’oro all’istituto Antinori di Camerino per l’indirizzo tecnico-economico e al Bramante di Macerata per quello tecnologico. Lo studio condotto dalla Fondazione Agnelli ha interessato un campione di oltre 7300 scuole, comparate sulla base di risultati universitari e lavorativi di 1,255,000 di diplomati. La graduatoria stessa, quindi, si basa sull’indice Fga, un indicatore che tiene conto al contempo della media e della percentuale di crediti conseguiti. Nell’ambito classico, al primo posto il liceo Leopardi di Recanati (77,29), seguito ad un passo da quelli di Macerata (76,08), Camerino (71,89), Civitanova (71,57) e infine Tolentino (69,62). La graduatoria si ribalta per il settore scientifico, con l’istituto Da Vinci di Civitanova (84,52) che è seguito da quelli di Macerata (79,34), Recanati (78,15), Camerino (75,97), Tolentino (74,35) e quindi Sarnano (62,23). Nel linguistico, però, Recanati (68,2) ritrova il primo piazzamento, scalzando i licei di Civitanova (67,87), Macerata (65) Camerino (63) e San Ginesio (49). Al primo posto dell’indirizzo tecnico-commerciale c’è l’Antinori di Camerino (59,29), ad un passo il Matteo Ricci (58,84) e il Gentili (55,19) di Macerata. Sul fronte delle scienze, i cui dati risalgono al biennio 2015-16, svetta il liceo scientifico di Macerata (85,5), seguito da quello di Recanati (82,34), e lo stesso vale per le scienze umane: il Matteo Ricci di Macerata (61,08) ritrova il primo posto, davanti a Camerino e Recanati. Infine, nel settore tecnologico, trionfa ancora una volta Macerata con il Bramante (60,7). Macerata, stando al quadro offerto della graduatoria, ottiene un buon risultato generale, anche per quanto riguarda la preparazione al mondo del lavoro. Il Garibaldi e il Matteo Ricci svettano con ottimi piazzamenti, accanto agli altri istituti del maceratese. Un dato particolare: tra tutti gli indirizzi di studio, secondo l’indice Fga, è proprio quello scientifico a preparare al meglio gli studenti agli studi universitari. Discorso diverso per il mondo del lavoro, dove gli istituti tecnici e professionali hanno la meglio. Per l’indirizzo professionale industria e artigianato, in provincia la palma d’oro va al Mattei di Recanati (74,99), seguito dal Corridoni di Corridonia (70,81) e dal Rosa di San Severino (62,74). Per l’indirizzo tecnico-economico, la scuola top è l’istituto Filelfo di Tolentino. Per l’indirizzo professionale servizi, invece, si conferma al primo posto il Varnelli di Cingoli (59,66), seguito ad un passo dal Garibaldi di Macerata (59,51) e quindi dal Bonifazi di Civitanova (49,46). Nel tecnico-tecnologico sfida a due tra l’Iti di Recanati (59,5) e quello di San Severino (58,19).

Sostieni Cronache Maceratesi

Cari lettori care lettrici,
da diverse settimane i giornalisti di Cronache Maceratesi lavorano senza sosta, per fornire aggiornamenti precisi, affidabili e gratuiti sulla emergenza Coronavirus. In questa situazione Cm impiega tutte le sue forze, dando lavoro a tanti giovani, senza ricevere un euro di finanziamenti pubblici destinati all’editoria. Riteniamo che in questo momento l’informazione sia fondamentale perciò la nostra redazione continua a lavorare a pieno ritmo, più del solito, per assicurare un servizio puntuale e professionale. Ma, vista la situazione attuale, sono inevitabilmente diminuiti i contratti pubblicitari che ci hanno consentito in più di undici anni di attività di dare il meglio.
Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se sei uno dei 90mila che ci leggono tutti i giorni (sono circa 800mila le visualizzazioni giornaliere), ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento senza precedenti.
Grazie

Puoi donare un importo a tua scelta tramite bonifico bancario, carta di credito o PayPal.

Scegli il tuo contributo:

Per il Bonifico Bancario inserisci come causale "erogazione liberale"
IBAN: IT49R0311113405000000004597 - CODICE SWIFT: BLOPIT22
Banca: UBI Banca S.p.A - Intestatario: CM Comunicazione S.r.l


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X