Papa festeggia 20 anni con la doppietta
e regala tre punti alla Maceratese

PROMOZIONE - I biancorossi espugnano il campo del Marina Palmense grazie alle due reti del giovane attaccante. Animi accesi sugli spalti, un tifoso locale strattona il giornalista Scattolini, a separarli il sindaco Carancini
- caricamento letture

 

 

maceratese-4-325x244

L’esultanza finale dei giocatori della Maceratese

di Michele Carbonari

Due gol di Papa, tre punti per la Maceratese, che espugna lo “Stanghetta” di Marina Palmense (1-2). La doppietta dell’attaccante biancorosso (domani festeggerà il 20 anni) risolve una partita gestita bene nel primo tempo ma complicatasi nella ripresa dopo il pareggio di Bibini.  Ad agevolare la vittoria della Maceratese è l’espulsione di Cocciaretto, che rimedia due cartellini gialli nel giro di pochi minuti. Felici ovviamente i tifosi della Rata, tra cui il sindaco Romano Carancini al fianco del figlio piccolo in tenuta biancorossa. La formazione di Marinelli, terza a quota 13 al pari di Civitanovese e Loreto, riscatta l’eliminazione dalla Coppa e domenica prossima all’Helvia Recina sarà protagonista del big match contro l’Atletico Ascoli, avanti di una sola lunghezza.

maceratese-2-325x244

Sugli spalti anche il sindaco Romano Carancini

La cronaca. Pronti via e Croceri, capitano della Palmense, subisce un grave infortunio ed è costretto ad uscire, al suo posto entra Sulpizi. Al 10′ i padroni di casa protestano per il gol annullato a Osorio, bravo ad anticipare di testa i difensori biancorossi ma in posizione irregolare secondo l’assistente di linea (che nel corso della partita segnalerà molti offside). La Maceratese si affaccia in avanti al 17′: Canavessio rimette al centro per Chornopyshchuk che incorna ma Paolini si tuffa e toglie la sfera dall’incrocio, Papa riprende palla e manda sull’esterno della rete. Sul fronte opposto Osorio si esibisce in un altro bel colpo di testa ma la sfera finisce out di un soffio. Al 21′ Frascerra ingaggia un duello in velocità con Canavessio, arriva sul fondo e Brugiapaglia è bravo a chiudere in diagonale. Poco dopo lo stesso terzino sinistro appoggia dietro a Giustozzi, che pressato da Frascerra liscia il pallone che per sua fortuna è fuori dallo specchio della porta. I biancorossi ospiti sbloccano al 27′ con Papa, che si fa trovare pronto all’altezza del secondo palo sull’ottimo traversone di Jachetta. La sterile reazione della Palmense è affidata ai piedi di Bibini, che calcia alto.

filippo-papa

Filippo Papa, eroe di giornata

Nel primo dei cinque minuti di recupero Mariani scende sulla destra, allarga per Massini che pennella un cross per la testa di Papa la cui incornata si stampa sulla traversa. La Maceratese gestisce bene il vantaggio, ma il montante colpito allo scadere tiene a galla la Palmense, che punisce alla prima occasione nella ripresa. Al 4′ dubbio fuorigioco fischiato agli avanti della Maceratese, sul ribaltamento di fronte Osorio arriva sul fondo e rimette indietro per l’accorrente Bibini: collo destro di prima intenzione e 1-1. Al 25′ Cocciaretto rimedia il secondo giallo, per un fallo su Jachetta. Dalla punizione Chornopyshchuk gonfia la rete di testa ma il solito guardalinee alza la bandierina e ferma il gioco. Gli animi si scaldano sia in campo (allontanato Giovanni Idone della Maceratese) che negli spalti (un tifoso locale ha aggredito verbalmente e strattonato il giornalista Enrico Maria Scattolini, a separarli anche il sindaco Carancini). La partita riprende e al 29′ Cascianelli prova il diagonale, neutralizzato da Paolini. Poi Papa si divora un tap-in facile facile, al 35′. L’attaccante biancorosso risolve la sfida sei minuti più tardi, quando di testa sfrutta al meglio una punizione laterale. La doppietta mette in cassaforte i tre punti incassati dalla Maceratese, che sfiora il tris ancora con Papa a ridosso del triplice fischio (Paoloni tocca quel che basta con la punta delle dita).

Il tabellino:

PALMENSE (4-3-3): Paolini 6,5; Iacopini 5,5 (45′ p.t. Malaigia 6), Cocciaretto 5,5, Carafa 6, Marcatili 6 (23′ s.t. Mattioli 6); Croceri s.v. (5′ p.t. Sulpizi 6,5), Bibini 6,5, Giri 5,5; Osorio 5,5 (27′ s.t. Mauro s.v.), Frascerra 6,5, Roscioli 6 (30′ s.t. Thurami s.v.). A disp.: Smerilli, Iommetti, Santagata, Paniconi. All.: Cipolletta.

MACERATESE (4-4-2): Giustozzi 6; Mariani 6,5, Canavessio 6,5, Padella 6 (31′ s.t. Bonifazi s.v.), Brugiapaglia 6 (8′ s.t. Cascianelli 6); Jachetta 6, Rapagnani 6 (24′ s.t. Diarra 6), Campana 6,5, Massini 6, Chornopyshchuk 5,5 (43′ s.t. Postacchini s.v.), Papa 7. A disp.: Giovagnoli, Simoncini, Lanciani, Cesca, Gyabaa. All.: Marinelli.

TERNA ARBITRALE: Traini di San Benedetto del Tronto (Gasparri di Pesaro – Cossignani di San Benedetto del Tronto)

RETI: 27′ p.t. e 41′ s.t. Papa, 4′ s.t. Bibini

NOTE: spettatori: 200 circa. Ammoniti: Iacopini, Roscioli, Carafa. Espulsi: 25′ s.t. Cocciaretto (doppio giallo). Angoli: 2-4. Recupero: 11′ (5’+6′).



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X