La Festa dell’Unità chiude con l’ambiente:
«Le nuove energie porteranno
centinaia di posti di lavoro»

MACERATA - Ultimo appuntamento in piazza Cesare Battisti sul tema che in questi giorni ha agitato anche le nostre piazze. L'assessore regionale Sciapichetti: «Creando una cultura diversa potremo ottenere dei risultati eccezionali»
- caricamento letture
FestaPD_domenica_FF-1-650x434

Sandro Bisonni, Angelo Sciapichetti, Mario Iesari, Francesca Pulcini

di Federica Nardi (foto di Fabio Falcioni)

La Festa dell’Unità di Macerata si chiude con il tema che in questi giorni ha agitato le piazze – compresa quella cittadina -, cioè l’ambiente e il futuro minacciato dalla crisi climatica. Al tavolo dei relatori in piazza Cesare Battisti oggi pomeriggio Sandro Bisonni, consigliere regionale, Angelo Sciapichetti, assessore regionale all’Ambiente insieme a quello comunale Mario Iesari e infine a Francesca Pulcini di Legambiente Marche.

FestaPD_domenica_FF-15-325x217

Angelo Sciapichetti, Mario Iesari e Francesca Pulcini

«Le Marche hanno rappresentato un modello per la gestione virtuosa dei rifiuti – ha ricordato Pulcini -. Un lavoro fatto dai cittadini, dalle istituzioni e dai gestori stessi dei rifiuti. Ora dal dramma del terremoto dovremmo guardare alla ricostruzione come un laboratorio difficile ma che consideri questi elementi di innovazione. La riconversione ambientale può creare lavoro e speranza, dando opportunità anche di generare coesione e comunità, che sono gli elementi alla base di tutto. La nuova partecipazione intorno ai temi ambientali costituisce una sfida aperta».

FestaPD_domenica_FF-19-325x217

Angelo Sciapichetti

Concorde Sciapichetti che dopo aver ricordati diversi investimenti e azioni intraprese dalla Regione anche “controcorrente” (come quando palazzo Raffaello si oppose all’inceneritore voluto da una legge di Renzi), ha sottolineato che «anche lo stile di vita è centrale quando si parla di ambiente. Bisogna intervenire seriamente e creando una cultura diversa potremo ottenere dei risultati eccezionali. Inoltre quando parliamo di energie rinnovabili parliamo di possibili centinaia di nuovi posti di lavoro».

FestaPD_domenica_FF-20-325x217

Sandro Bisonni

La sfida comunque la Regione l’ha in parte accettata, mettendo al bando ad esempio la plastica monouso. Anche se, come ha ricordato Bisonni, «non si sostituisce la plastica monouso con la bio plastica ma con materiali che possono essere lavati e riutilizzati. Martedì presenterà una mozione per dichiarare l’emergenza climatica nelle Marche. Chiederò alla Regione un impegno concreto. Per me dovrebbe mettere 100 milioni di euro l’anno per questa emergenza. Perché se a bilancio non mettiamo i soldi, solo le buone intenzioni non servono a niente». Iesari ha ricordato quanto sta facendo il Comune sul tema: «Il Consiglio comunale su indicazione dell’amministrazione ha preso l’impegno a maggio con un voto unanime di ridurre le emissioni di gas serra del 50 percento entro il 2030, mentre la Comunità europea si è “fermata” al 40 percento. Per raggiungere questi obiettivi puntiamo molto sull’approvazione del Piano urbano di mobilità sostenibile (Pums) perché la mobilità è la prima fonte di emissione di gas serra nel nostro territorio».

Dopo gli interventi si sono esibiti i Solari, con tanto di apericena. Una curiosità: in occasione del tema legato alla cura dell’ambiente sono state distribuite le borracce con il logo della “Macerata democratica”.

FestaPD_domenica_FF-8-650x434

FestaPD_domenica_FF-10-650x431

FestaPD_domenica_FF-9-650x434

solari-festa-unità

L’esibizione dei Solari

Festa dell’Unità, Ceriscioli a Macerata Sboccia l’amore per i Cinque Stelle: «Umbria test per la solidità dell’alleanza»

La Festa dell’Unità secondo Carancini: «A Macerata grande lavoro di squadra, credibilità conquistata con i fatti» (FOTO)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X