Dal centrosinistra a gran voce:
«Marche 2020, primarie necessarie»
Petizione per smuovere il Pd

POLITICA - Dopo l'annuncio dell'ex rettore Unicam Flavio Corradini che si è detto disponibile a correre per scegliere il candidato della coalizione e il silenzio dei dem, è nato un coordinamento di cittadini che sta raccogliendo le firme
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Flavio-Corradini-e-Luca-Ceriscioli

Flavio Corradini e Luca Ceriscioli

 

Regionali 2020, nel centrosinistra nasce il coordinamento Marche per le primarie. E scatta la petizione per chiederle: sono già i 245 i firmatari in appena un giorno. Il primo a lanciare il guanto della sfida al Pd è stato il maceratese Flavio Corradini, già candidato alle politiche del 2018 dove i dem uscirono sconfitti. L’ex rettore Unicam ha annunciato l’intenzione di correre alle primarie per la scelta di quello che sarà il candidato governatore del centrosinistra già da qualche settimana. Ma dal Pd ancora nessun segnale, tutto tace. Anche perché era stato proprio il presidente uscente Luca Ceriscioli, tempo fa, ad escludere le primarie e ad annunciare una sua ricandidatura. Ora però a Corradini si sono uniti diversi cittadini che chiedono – in primis al Pd ovviamente – di cambiare strada e di lasciare la parola agli elettori per la scelta del candidato. Per questo è stata creata una petizione. «Io intendo le primarie di coalizione come strumento di confronto democratico su programmi e persone in grado di interpretarli – ha detto Corradini – Non devono servire a ‘contare’ quanti sono di questa o di quella area/corrente. Devono invece servire a ‘costruire’ e ‘unire’. In questo senso, ritengo le primarie di coalizione particolarmente efficaci in questa fase della nostra vita politica politica, dove si tende a costruire ‘alleanze’ prima di stabilire ‘per fare cosa’. Viva le primarie di coalizione. Io ho firmato, fatelo anche voi (ma solo se ne siete convinti)».

Ecco il testo integrale della petizione:

«Siamo cittadini delle Marche, di diversa provenienza territoriale, professione ed età. Siamo elettori di orientamento progressista senza incarichi politici e parliamo a nome di tanti altri cittadini che come noi ritengono che nella difficile situazione politica, in considerazione delle tante situazioni critiche aperte nel governo regionale, sia assolutamente necessario rilanciare un progetto riformatore che parta dal basso rendendo protagoniste le forze vive del mondo del lavoro, dell’impresa, della scuola, delle professioni e dell’ associazionismo. Il prossimo appuntamento elettorale regionale non può essere caratterizzato da tatticismi e posizionamenti tipici di una politica sempre più distante dai problemi reali dei cittadini. Occorrono coraggio, visione e innovazione e per questo è necessario fare appello alle energie e alle intelligenze migliori, disponibili a mettersi in gioco restituendo alla politica una dimensione di partecipazione attiva, al di fuori di schemi precostituiti. Per questi motivi facciamo appello alle forze politiche riformiste affinché promuovano primarie aperte per l’individuazione del candidato del centrosinistra per la presidenza della Regione Marche. Su questo obiettivo chiediamo il sostegno e la collaborazione di tutti i cittadini marchigiani che potranno aderire alla nostra proposta “Primarie Regione Marche” attraverso la piattaforma di change.org al seguente link http://chng.it/j845Z95cbP o scrivendo una mail all’indirizzo iochiedoleprimarie@gmail.com».

Alleanza Pd-Movimento 5 stelle, Mancinelli: «se c’è chiarezza, governo anche con i marziani»



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X