Cherubini rivendica il “plastic free”:
«Mi bocciano la mozione, poi lo fanno»

MACERATA - Il consigliere comunale del M5s ricorda che la sua proposta fu cassata in Consiglio: «Davvero fastidioso appurare che non esiste il buon senso, ma solo l'appartenenza»
- caricamento letture
ConsiglioComunale_Orim_FF-1-325x217

Roberto Cherubini

 

«Il 22 gennaio mi hanno bocciato la mozione per ridurre l’uso della plastica in città, per ragioni incomprensibili e ora il Comune vuole avviare il plastic free. Sono contento ma infastidito». Così Roberto Cherubini, consigliere comunale del Movimento 5 stelle, punta il dito contro l’amministrazione di Macerata per aver, a dire suo, “riciclato” la sua proposta a distanza di soli due mesi dopo averla cassata in assise. «Qualunque cosa vada verso la sostenibilità ambientale e quindi verso un miglioramento della qualità della vita mi avrà sempre alleato, a prescindere dall’appartenenza – aggiunge Cherubini -. Sono ovviamente contento e vigilerò che non vi sia la solita enorme differenza tra il dire e il fare, ma è davvero fastidioso per un consigliere comunale appurare che non esiste il buon senso, ma solo l’appartenenza».

A Macerata stop alla plastica



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X