Milleproroghe e sisma:
deroghe per scuola e riparazioni

GOVERNO - Passa in commissione al Senato l'emendamento della Lega per il mantenimento delle classi. Tra le proposte lo slittamento della verifica di vulnerabilità sismica e niente bollette fino al 2020 per le case inagibili
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

parlamentari-maceratesi-primo-giorno-pazzaglini-7-300x400

Il senatore Pazzaglini

Deroga al numero minimo di alunni per classe e tempo fino al 31 dicembre per la verifica di vulnerabilità sismica delle scuole. Questi due degli emendamenti a firma Lega approvati dalla commissione Affari istituzionali del Senato per il decreto Milleproroghe. Tra gli altri, anche la nuova data del 20 giugno 2019 per i proprietari di immobili danneggiati, per gli adempimenti che servono per la riparazione e la sospensione fino a gennaio 2020 dell’emissione di bollette di luce, gas, acqua e telefono per gli edifici inagibili.  Sono il responsabile Marche senatore Paolo Arrigoni e il collega Giuliano Pazzaglini a comunicare le novità. «Iniziativa e fatti concreti – dicono -, questo è il governo del cambiamento. Le chiacchiere le faccia pure il Pd, assente ingiustificato per due anni nei territori così duramente colpiti. Mentre il Pd attacca strumentalmente la Lega e il Movimento 5 stelle accusandoci di avere preso i voti per poi scappare, con i fatti continuiamo a lavorare per i terremotati – conclude Arrigoni – Il nostro impegno è stato e continuerà ad essere sul campo con l’ascolto, il rispetto e le risposte alle loro istanze».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X