facebook twitter rss

La scuola alberghiera fa incetta di premi

CINGOLI - Il Varnelli riscuote successi e premi in Italia e in Belgio, dove la studentessa Luna Guzzon si è classificata seconda nella competizione "Culinart art". Lo chef Massimo Bottura ha scelto l'istituto come finalista del concorso dedicato allo zampone di Modena Igp
lunedì 4 Dicembre 2017 - Ore 18:28 - caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Luna Guzzon, medaglia d’argento nella “Culinart art competition” in Belgio

 

L’alberghiero di Cingoli fa incetta di premi in giro per l’Europa. Al Varnelli si è appena conclusa una stagione ricca di riconoscimenti, a cominciare dalla medaglia d’argento vinta alla 30esima rassegna della European association of hotel and tourism Schools (Aeht) in Belgio. Un vero e proprio festival partecipato da 430 scuole alberghiere da tutta Europa, dove la studentessa del quinto anno Luna Guzzon, preparata dal professore Bruno Spaccia, ha tenuto alto il nome del Varnelli. Luna è salita sul secondo gradino del podio nella competizione “Culinart art competition”, una gara a squadre miste che vede l’uso esclusivo di specifiche tecniche nella preparazione dei piatti e la lingua inglese per la composizione e la presentazione delle ricette.

Degna di nota anche la partecipazione all’iniziativa “Young G7” regional edition che si è svolta dal 17 al 19 novembre a Terni, una simulazione interamente in lingua inglese organizzata dal Ministero dell’Istruzione in cui gli studenti delle scuole superiori hanno avuto l’opportunità di approfondire e confrontarsi sui temi oggetto dell’agenda della Presidenza di turno, indossando i panni dei Capi di Stato dei 7 paesi partecipanti e della delegazione di rappresentanza dell’Unione Europea. Una sequenza di risultati importanti impreziosita anche dal famoso chef Massimo Bottura: il proprietario dell’Osteria francescana di Modena ha scelto l’istituto Varnelli come uno dei 10 finalisti del concorso nazionale “Lo zampone e il cotechino di Modena Igp degli chef di domani”. La ricetta che gli alunni della classe quinta del corso serale, ancora una volta preparati dal docente Spaccia, hanno presentato è “Hot’n cold”, un dessert stravagante dove i sapori del nostro territorio incontrano lo zampone di Modena.




© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons
X