Una nuova scuola alle Casermette
al posto della Dante Alighieri:
c’è l’ok del Ministero

MACERATA - In un incontro a Roma Miur e Cassa depositi e prestiti hanno dato al sindaco Romano Carancini la disponibilità alla realizzazione di un nuovo polo nell'ex sede della Guardia di finanza. Via libera anche da Errani e Ceriscioli. Costo tra i 5 e i 6 milioni. Il primo cittadino: "Allo Stato costerebbe meno che adeguare il plesso e intanto predisporre i moduli per le lezioni"
- caricamento letture
Le Casermette ospitano oggi la Guardia di Finanza

Le Casermette area individuata per la costruzione di una nuova scuola

 

di Claudio Ricci

Un nuovo e moderno polo scolastico alle ex casermette al posto della Dante Alighieri. Il progetto ventilato dall’amministrazione comunale dopo la dichiarazione di inagibilità del plesso, giunta in seguito al sopralluogo della protezione civile (leggi l’articolo), sta prendendo forma. Dal ministero della Pubblica Istruzione e della Cassa depositi e prestiti proprietaria dell’ ex sede del comando della Guardia di finanza ci sarebbe la massima disponibilità alla realizzazione.

scuola Dante Alighieri

La scuola Dante Alighieri dichiarata inagibile

“Il costo che lo Stato sosterrebbe per adeguare la Dante Alighieri e predisporre i moduli per le lezioni ammonterebbe a circa 4,5 milioni. Abbiamo così pensato che questa cifra potrebbe essere investita in una nuova scuola – dice il sindaco Romano Carancini – L’idea è di realizzarla alle casermette, area utilizzabile, baricentrica rispetto alla città e con un parco meraviglioso. Sulla base di questo ragionamento abbiamo chiesto un incontro con il Ministero e Cassa depositi e prestiti. La filosofia perfettamente in linea con le nuove direttive per l’edilizia scolastica ha avuto una preliminare disponibilità”. Un progetto sostenuto anche dal commissario per la ricostruzione Vasco Errani e dal presidente della Regione Luca Ceriscioli che stamattina si sono confrontati con Carancini alm Dicomac di Rieti

conferenza-ospedale-unico-in-comune-macerata-carancini-foto-ap-9

Il sindaco Romano Carancini ha incontrato a Rieti il commissario Vasco Errani che ha assicurato disponibilità per il progetto

Oggi abbiamo chiuso un primo grande cerchio con la massima disponibilità del commissario Errani e di Ceriscioli. Contiamo di poter realizzare la scuola al massimo in un anno e mezzo”.Un polo moderno all’altezza delle ultimissime normative antisismiche e che farebbe risparmiare allo Stato i soldi derivanti dalla permuta dell’edificio di proprietà di cassa depositi e prestiti. “Quella plusvalenza verrà aggiunta alle risorse statali per la costruzione del polo che avrà un costo tra i 5 e i 6 milioni di euro- precisa Carancini – Sarà più grande dell’attuale comprensivo Alighieri, tecnologicamente all’avanguardia e farebbe raggiungere una serie di obiettivi importanti. Lo Stato risparmierebbe risorse anche in una prospettiva di emergenza sismica. Questa è una direzione di marcia che si concretizza in una proposta condivisa dai partner pubblici. Ora andrà istruita ma su questo l’amministrazione è fortemente determinata”.

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X