Querce secolari abbattute,
per fare posto a strada e parcheggio

APPIGNANO - L'area, in località Forano, è di proprietà della Giessegi. Luca Papa: "Il Comune sapeva, abbiamo tutte le autorizzazioni. C'è un progetto di espansione aziendale"
- caricamento letture
Una delle querce abbattute

Una delle querce abbattute

legno alberi Querce tagliate appignano forestale

di Leonardo Giorgi

Taglio delle querce secolari, c’era l’ok del Comune. É quanto fa sapere la Giessegi, l’azienda proprietaria del terreno privato dove erano piantati gli alberi, ad Appignano, fatti poi abbattere lungo la strada provinciale in località Forano (leggi l’articolo). Nell’area è previsto l’allargamento della carreggiata e la costruzione di un parcheggio.

«Abbiamo tutte le autorizzazioni e gli atti del Comune per svolgere le operazioni che abbiamo condotto – afferma Luca Papa della Giessegi, l’azienda responsabile dei lavori – quindi l’amministrazione sapeva benissimo dell’abbattimento delle cinque querce. Anzi, nel progetto che ci era stato approvato, era prevista l’eliminazione di altre due piante. Abbiamo dovuto abbattere le querce per poter allargare la strada e costruire poi nuovi parcheggi, una normale espansione aziendale. Tutto è stato fatto nell’assoluta legalità e in accordo con le autorità e la popolazione». Questa mattina, il corpo forestale di Recanati ha effettuato dei rilievi sul posto. Sempre oggi, sono comparse dei graffiti di protesta sui fusti e i ceppi delle querce abbattute (leggi l’articolo).

 

 

La scritta sulla base della quercia

La scritta sulla base della quercia



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X