Avvocato derubato,
sparisce anello con brillanti

MACERATA - Alcuni malviventi hanno agito a casa della famiglia del legale Lucia Marconi, che vive a Sforzacosta. E' successo mentre stavano guardando la partita del Milan. "Abbiamo avuto paura. Mio fratello ha visto uno dei ladri che gli ha lanciato addosso le chiavi della sua auto e ci siamo chiusi dentro". Altri due colpi ieri sera a Collevario
- caricamento letture

furto gioielli

 

di Gianluca Ginella

Furto a casa dell’avvocato Lucia Marconi: rubato un anello prezioso, a scoprire i malviventi il fratello del legale, Alessandro, che dopo aver sentito abbaiare il cane in giardino era andato a controllare. Uno dei ladri gli ha lanciato contro le chiavi dell’auto, rubate poco prima, ed è fuggito. E’ successo ieri sera nella frazione di Sforzacosta, dove vive la famiglia Marconi, molto conosciuta a Macerata.

Stavano trascorrendo una tranquilla serata in famiglia l’avvocato Marconi, suo fratello Alessandro, ingegnere, i genitori e un loro parente. In tv era appena iniziata la partita di Coppa Italia tra Milan e Carpi, erano le 21, quando nel giardino il cane ha iniziato ad abbaiare. I Marconi vivono all’inizio di Sforzacosta, lungo la strada che, passata la rotonda che scende da Macerata, attraversa la frazione. «Quando abbiamo sentito abbaiare il cane mio fratello è uscito a vedere – racconta il legale –, e ha visto una persona che si allontanava con passo veloce. Poi ne ha vista una seconda che stava davanti al cancello e che gli ha lanciato un oggetto (le chiavi dell’auto che l’uomo, un malvivente, aveva rubato poco prima in casa, ndr). Allora ci siamo chiusi dentro, abbiamo avuto paura e abbiamo chiamato la polizia che è subito venuta per fare i controlli». I ladri ieri sera si erano arrampicati fino al secondo piano e lì dopo aver forzato una finestra hanno frugato in giro per la casa senza però trovare nulla di valore da portare via. Le uniche due cose che hanno preso sono state le chiavi dell’auto di Alessandro Marconi e un anello con brillanti «che credo valga sui 3mila euro, ma più che altro ci ero affezionata perché me lo aveva lasciato mia nonna – dice l’avvocato Lucia Marconi -. In casa non capisco cosa pensavano di trovare, visto che a parte l’anello, non teniamo mai soldi, né gioielli» Sul posto è subito intervenuta la polizia che si è messa alla ricerca dei malviventi. Ad agire sarebbero stati in tre, uno dei malviventi attendeva i complici a bordo di un’auto con cui, fatto il furto, si sono allontanati. Sempre ieri sera alcuni malviventi hanno agito anche nella zona di Collevario. In quel caso sono entrati in due abitazioni, approfittando dell’assenza dei proprietari, e hanno rubato oggetti d’oro e denaro. Sui furti indagano i carabinieri, il bottino è da quantificare.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X