“Il cane non può entrare”
e gli sfascia il locale

CIVITANOVA - L'episodio si è verificato in corso Umberto I da Ciauscolo.it. Un cliente è stato invitato dal titolare del negozio di prodotti alimentari a lasciare l'animale fuori. Ma il padrone ha reagito con violenza
- caricamento letture
Il negozio di corso Umberto preso di mira dal cliente

Il negozio di corso Umberto preso di mira dal cliente

 

 

I carabinieri dopo l'accaduto

I carabinieri dopo l’accaduto

(foto Federico De Marco)

GUARDA IL VIDEO

Tensione in corso Umberto I a Civitanova dove un commerciante si è visto danneggiare il negozio da un cliente che era entrato con un cane di grossa taglia e una donna. E’ successo attorno alle 18,30 da Ciauscolo.it, al civico 52. Qui è entrata la coppia con un labrador di colore nero. Il negoziante, Gianfranco Torbidoni, ha chiesto ai clienti di lasciare il cane fuori perché quella era un’attività alimentare con in vista prodotti che l’animale poteva raggiungere facilmente. In esposizione c’erano già i cesti natalizi con i salumi in bella vista. Ma dopo l’osservazione si è generato un forte battibecco tra l’uomo e Torbidoni. Offeso dalla richiesta, il cliente ha risposto a tono inveendo contro il commerciante. Insulti, parolacce. Stando alle prime testimonianze il cliente si è poi scagliato sulla merce esposta rompendo prima due bottiglie di vino e poi buttando a terra tutto quello che si è trovato davanti: cesti natalizi, barattoli, salami, confezioni regalo. Poi è scappato con il cane e la donna al seguito. Torbidoni lo ha rincorso fino a via Vela, non molto lontano dalla piazza del Comune.

La gente accorre lungo la strada durante l'inseguimento del cliente

La gente accorre lungo la strada durante l’inseguimento del cliente

Qui sono arrivati alle mani. Alcuni passanti hanno cercato di intervenire per separarli. Calci, pugni. Il commerciante è rimasto ferito ad una guancia. L’aggressore è fuggito di nuovo. Qualcuno ha chiamato il 113. Sul posto sono poi arrivati i carabinieri. Torbidoni è rientrato nel suo negozio e per sdrammatizzare ha offerto da bere ai passanti. Un bicchiere è stato versato anche all’assessore al Commercio Francesco Peroni, che ha un negozio di ottica poco distante dall’attività di salumi. «Uscendo ho visto un pò di gente ferma – spiega Peroni – sono andato a vedere cosa era successo. Mi sono fermato dal collega per solidarietà. Non ho visto l’accaduto». I carabinieri hanno sentito il racconto di tre ragazzini che avrebbero visto l’episodio. Ora si cercherà di risalire all’identità del cliente per una eventuale denuncia.

Redazione CM

(Servizio aggiornato alle 20,50)

Torbidoni con l'assessore Peroni

Torbidoni con l’assessore Peroni

Torbidoni mentre sistema il negozio

Torbidoni mentre sistema il negozio

negozio ciuscolo distrutto - corso umberto civitanova (4)

negozio ciauscolo distrutto - civitanova (9)

negozio ciauscolo distrutto - civitanova (7)

negozio ciuscolo distrutto - corso umberto civitanova (6)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X