La Maceratese fa paura
Strega la Spal e aggancia la vetta

PRIMATO IN LEGA PRO - Uno splendido gol di Fioretti ad inizio ripresa scrive una nuova pagina di storia dei biancorossi che raggiungono gli emiliani al vertice della classifica. Grande secondo tempo per i ragazzi di Bucchi con gli ospiti che non tirano mai in porta. Nel giorno di Halloween il vero brivido arriva dall'urlo dei tremila dell'Helvia Recina. (LE FOTO)
- caricamento letture
maceratese - spal (15)

Spettacolo sugli spalti

 

Giordano Fioretti esulta dopo il gol

Giordano Fioretti esulta dopo il gol

 

di Matteo Zallocco

(foto di Lucrezia Benfatto e Andrea Petinari)

Ore 16,08: l’Helvia Recina esplode. Il piromane che incendia la tifoseria è Giordano Fioretti, autore di un gran gol che regala alla Maceratese la vittoria con la Spal e l’aggancio in vetta. Il boato degli oltre tremila supporter biancorossi si è sentito fino in centro storico. Ed ora tutta la città sogna. Perché la classifica dice che in questo momento la Maceratese è prima assieme alla Spal e sta lottando per la serie B, nonostante l’obiettivo dichiarato della società resti la salvezza. A parlare è stato soprattutto il campo che ha visto una Maceratese superiore ad una squadra costruita per vincere e che prima di entrare all’Helvia Recina non aveva mai perso. Il campionato è ancora molto lungo ma per una neopromossa non si poteva prevedere un inizio migliore: 20 punti in nove giornate con sei vittorie, due pareggi e una sconfitta. E dalle 16,50 di oggi la Macerata calcistica ritrova uno storico primo posto in un torneo professionistico. In un pomeriggio che si era aperto con la storia, gli applausi in tribuna per le vecchie glorie biancorosse: da Alberto Prenna a Giovanni Pagliari, passando per Claudio Turchetto, Roberto Sentimenti, Umberto Berti e tanti altri, tutti in tribuna per sostenere la Rata dei record.

gol maceratese spal

Palla in fondo al sacco dopo la splendida girata al volo di Fioretti

Uuna parta di Branduani

Una parata di Branduani

 

L’aver trovato un centravanti decisivo come Fioretti (5 gol, uno in più dell’idolo di casa Daniel Kouko) è importantissimo per il prosieguo del campionato. Quel Fioretti che l’anno scorso giocava proprio a Ferrara dove aveva realizzato otto reti in 28 presenze e che sempre in serie C aveva messo a segno tanti gol negli anni precedenti. Oggi mister Bucchi, privo del centrale Lasicki e del lungodegente Giuffrida, ha schierato il consueto 4-4-2 con gli esperti Fissore e Faisca che hanno blindato la difesa, Carotti a macinare chilometri in mezzo al campo, D’Anna e Buonaiuto ispirati sugli esterni e il tandem Fioretti-Kouko a far paura là davanti. La Spal è scesa in campo con un 3-5-2 che diventava 5-3-2 in fase difensiva con i quotati attaccanti Cellini e Zigoni che hanno sbattuto contro il muro biancorosso. La formazione di mister Semplici non tirerà mai in porta.

maceratese - spal (5)

maceratese - spal (13)

 

Dopo un primo tempo equilibrato e povero di occasioni la Maceratese rientra dagli spogliatoi col piede pigiato sull’acceleratore e al 6′ della ripresa arriva il gol vittoria: D’Anna mette in mezzo, la palla rimbalza e Fioretti calcia splendidamente al volo da centro area sul secondo palo: un grande gol da centravanti vero. Fino a quel momento si erano viste solo un paio di incursioni dell’esterno destro Lazzari per gli ospiti e una bella azione dei padroni di casa al 44′ con Kouko che sull’out di destra salta un uomo e mette al centro per Fioretti, bravo a girare di testa: pallone di poco a lato. Dopo il gol della Maceratese la Spal inserisce la terza punta (Finotto) al posto di un centrocampista (Di Quinzio) passando al 4-3-3.

maceratese vs spal campionato foto ap (27)Ma sono stati i padroni di casa a rendersi più pericolosi sfruttando i maggiori spazi lasciati dagli avversari. La Spal deve ringraziare il suo portiere per aver evitato il 2 a 0 in un paio di occasioni. Al 21′ Branduani compie una prodezza respingendo in tuffo il colpo di testa ravvicinato di Fioretti. Al 25′ gli ospiti si fanno vivi con una punizione del neoentrato Beghetto che mira il sette: palla di poco fuori. Al 26′ Maceratese ancora pericolosa con Buonaiuto che pecca di egoismo e anzichè servire Fioretti libero a centro area calcia fuori con un tiro a giro. Bucchi manda in campo il robusto Alimi a supporto di Fioretti con Kouko che esce tra gli applausi. Al 41′ Buonaiuto preferisce ancora la soluzione personale all’assist per il numero nove: la sua conclusione rasoterra da fuori è comunque molto insidiosa e Branduani è bravissimo a distendersi e deviare in corner. Nel finale il portiere ospite è ancora decisivo due volte su Buonaiuto: prima uscendo quasi a centrocampo per anticipare il centrocampista lanciato a rete, poi respingendo un tiro insidioso. Ma se Branduani vince la sfida personale con Buonaiuto, la Maceratese trionfa nello scontro al vertice con la Spal. Una squadra solida e concreta che inanella la seconda vittoria consecutiva di misura dopo l’incredibile 1 a 0 di Siena. Domenica prossima nuova trasferta in Toscana. A Pistoia attenderanno la nuova capolista. A Macerata gli unici problemi sembrano registrarsi fuori dal campo: per raggiungere la zona dell’Helvia Recina, pedonalizzata anche oggi nonostante il divieto di trasferta per i tifosi ospiti. Ma non è certo questo a rovinare l’Halloween biancorosso.

maceratese - spal_foto_LB (8)

tabellino maceratese - spal

 

 

Il tabellino:

MACERATESE 1 – SPAL 0

MACERATESE (4-4-2): Forte 6; Imparato 6.5, Fissore 7, Faisca 7, Karkalis 6.5; Buonaiuto 6.5, Carotti 7, Foglia 6.5, D’Anna 7 (39′ Orlando sv); Kouko 6.5 (27 st Alimi sv), Fioretti 7.5. All: Bucchi.

SPAL (3-5-2): Branduani 7.5; Lazzari 7, Gasparetto 6 (34′ st Ferri sv), Ceccaroni 6, Cottafava 6.5, Mora 6; Castagnetti 6 (19′ st Beghetto 6.5), De Vitis 6, Di Quinzio 6 (15′ st Finotto); Cellini 5.5, Zigoni 5.5. All: Semplici.

ARBITRO: Giovani di Grosseto.

RETE: 6′ st Fioretti.

NOTE: Spettatori 3.000 circa. Angoli 5 a 5. Ammoniti Imparato, Mora, Lazzari. Recuperi 1 +3.

 

 

 

 

maceratese - spal_foto_LB (5)

maceratese - spal (8)

maceratese - spal_foto_LB (3)

maceratese - spal_foto_LB (9)

maceratese - spal (18)

 

maceratese - spal (10)

maceratese - spal (3)

La presidente tardella durante l’intervallo con le vecchie glorie della Maceratese

maceratese - spal (14)

 

maceratese vs spal campionato foto ap (7)

 

maceratese - spal (15)

 

maceratese vs spal campionato foto ap (13)

maceratese vs spal campionato foto ap (17)

maceratese vs spal campionato foto ap (15)

maceratese vs spal campionato foto ap (16)

maceratese vs spal campionato foto ap (19)

maceratese - spal (6)

maceratese - spal_foto_LB (2)

maceratese vs spal campionato foto ap (21)

maceratese vs spal campionato foto ap (22)

 

maceratese vs spal campionato foto ap (24)

maceratese vs spal campionato foto ap (28)

maceratese - spal_foto_LB (4)

 

maceratese - spal_foto_LB (6)

maceratese - spal_foto_LB (7)

 

maceratese - spal_foto_LB (1)

maceratese - spal (7)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X