Elezioni Rsu della sanità
La Cisl presenta 48 candidati

MACERATA - Si vota il 3, 4 e 5 marzo negli ospedali della provincia e in due seggi mobili. Il segretario regionale Sistino Tamagnini "Non crediamo più alle favole. Combatteremo sprechi e ruberie"
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Cisl presenta la sua squadra per il rinnovo delle rsu della Sanità

Cisl presenta la sua squadra per il rinnovo delle rsu della Sanità

 

cisl 4

Marcello Evangelista, Paola Ticani, Sistino Tamagnini, Lidia Fabbri, Sergio Piermattei e Dino Ottaviani della Cisl

di Claudio Ricci

GUARDA IL VIDEO

Tempo di elezioni, ma non solo primarie comunali e regionali. Il 3, 4 e 5 marzo in tutta Italia si rinnovano infatti le rsu (rappresentanze sindacali) della funzione pubblica. In provincia di Macerata il voto assume un significato particolare nel settore della sanità al centro del dibattito in seguito ai tagli per le strutture di emergenza e all’accorpamento di alcuni reparti in tutto il territorio. Cisl presenta i suoi 48 candidati a fronte delle 36 rappresentanze da rinnovare. Una squadra ufficializzata questa mattina nella sede provinciale di Macerata. «Abbiamo una squadra forte e rappresentativa – ha detto il segretario regionale e candidato Sistino Tamagnini – La Cisl ha una grande responsabilità nel settore sanità in provincia dove su 2.400 dipendenti, 720 sono iscritti alla nostra sigla sindacale». Specialità, organizzazione, professionalità e benessere sul posto di lavoro le priorità della campagna che Cisl ha voluto targare con lo slogan “Accendi il tuo Futuro”. « Combatteremo sprechi e ruberie –  aggiunge Tamagnini – Oggi dobbiamo combattere con la scarsità di risorse. Abbiamo 100 e non dobbiamo illuderci se qualcuno dovesse prometterci 1000. Non crediamo più alle favole. Lo scopo principale è valorizzare la professione di ognuno di noi  andando avanti in maniera omogenea con gli altri settori della funzione pubblica».

cisl 3

I candidati intervenuti nella sede della Cisl di Macerata

I dipendenti potranno votare dale 7 alle 15 negli ospedali di Macerata (dove sarà allestito un seggio anche nella residenza Cras) Camerino, Matelica, San Severino, Tolentino, Recanati e  Civitanova. A questi si aggiungono due seggi mobili che copriranno anche le aree di Corridonia, San Ginesio, Treia, Potenza Picena e Morrovalle. «Tutti i cittadini devono avere un servizio sanitario di qualità – precisa Lidia Fabbri , responsabile Cisl di Macarata – il nostro prosito come lavoratori del settore è quello di essere allora concreti e credibili. Caratteristiche che si possono raggiungere solo se il nostro lavoro è tutelato e protetto. Chiederemo una distribuzione su tutto il territorio delle strutture di emergenza e una riorganizzazione che non preveda reparti con solo 4 o 5 posti. Il territorio deve essere implementato dei servizi primari garantendo qualificazione e competenza».

cisl 6

cisl 2



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X