Derubata del pc Cinzia Pennesi
“C’era un hard disk pieno di ricordi
prego il ladro di restituirmelo”

MATELICA - L'assessore alla cultura lancia un appello sottolineando che non ha nessun valore economico. Era a bordo di un Frecciabianca diretto a Roma quando è avvenuto il furto. «Il convoglio non ha fatto fermate - spiega l'artista - dopo l'episodio quindi il ladro è rimasto a bordo ma non è stato possibile fare una perquisizione»
- caricamento letture
Cinzia Pennesi

Cinzia Pennesi

di Marina Verdenelli

Derubata del pc sul treno Cinzia Pennesi, famoso direttore d’orchestra originaria di Tolentino e assessore alla cultura di Matelica, lancia un appello. «C’era il mio hard disk che non ha nessun valore economico ma solo affettivo e personale oltre che di lavoro. Spero che chi lo abbia preso possa farmi il regalo di restituirmi almeno quello. Il pc glielo regalo». Il furto è avvenuto sabato sera. «Tornavo da Genova – racconta Pennesi, in questi giorni a Matelica per una iniziativa teatrale con le scuole – ero a bordo di un Frecciabianca diretto a Roma. Era mezzanotte quando mi sono alzata dal mio posto per andare in bagno. Il treno era quasi vuoto. Tornata al mio sedile la borsa del pc, con dentro un portatile comprato tre mesi fa e il mio hard disk personale erano spariti. Li avevo riposti sulla cappelliera. Ho chiamato subito il capotreno ma non è stato possibile perquisire nessuno perché ci voleva una denuncia e almeno un sospetto. Il ladro era ancora a bordo visto che non erano previste fermate e nessuno poteva essere sceso». Dispiaciuta della perdita ora la musicista sta cercando di recuperare almeno i video e il materiale di lavoro come carte, documenti, spartiti, foto e tanto altro utile alla sua attività di direttore d’orchestra conosciuta in tutto il mondo. «Cerco di prenderla con filosofia – continua – poteva andarmi peggio. Se riuscissi a riavere almeno l’hard disk sarebbe un bel regalo». Tempo fa l’artista è stata vittima di un secondo furto, la sua auto personale che le è stata rubata sotto casa, a Roma. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X