Leoni Neri, Costamagna:
“Alla Cecchetti l’assessorato alla rivoluzione”

CIVITANOVA - La gaffe dell'amministratore continua ad animare il dibattito. Difesa del presidente del Consiglio, accuse dal Pd. La Franco prende le distanze
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
L'assessore Cristiana Cecchetti

L’assessore Cristiana Cecchetti

di Laura Boccanera

Scoppia il caso politico su Cristiana Cecchetti. Dopo le parole dell’assessore all’ambiente e al personale di Civitanova sui Leoni Neri la cui pelle l’amministratore auspicava venisse utilizzata per farne “scendiletto”, la politica si è divisa fra coloro che hanno chiesto le dimissioni e chi invece, come il sindaco Claudio Corvatta ha “abbuonato” l’uscita infelice e la gaffe comunicativa cercando di chiudere lì la faccenda. Che invece non si arresta.

Mirella Franco

Mirella Franco

A tornare a soffiare sul fuoco è il Pd che non assolve la Cecchetti: “Niente giustifica il ricorso a frasi che direttamente o indirettamente possano anche solo essere interpretate come istigazione alla violenza – scrive Mirella Franco in una nota – nemmeno se tali frasi sono di natura ironica. Pertanto il Pd prende le distanze dalle sue affermazioni che considera alquanto inopportune, ancor più inopportune in quanto spostano l’attenzione dalla ‘vera’ questione ovvero l’utilizzo di spazi pubblici dati in gestione ad una società sportiva per scopi diversi, non autorizzati, da parte  dei Leoni Neri”.

Ivo Costamagna, presidente del Consiglio Civitanova

Ivo Costamagna, presidente del Consiglio Civitanova

Ma a prendere le difese della Cecchetti è anche il presidente del consiglio comunale Ivo Costamagna che sempre attraverso Facebook propone anzi di affidare una delega simbolica alla Cecchetti e derubrica la posizione del Pd a “vecchi mal di pancia”. “C’è uno scontro culturale e di civiltà in atto a Civitanova – scrive Costamagna – chi crede davvero nei valori della solidarietà antirazzista e in quelli antifascisti, di fronte all’offensiva fasciogrillina non può e non deve più rilasciare dichiarazioni dovute a vecchi mal di pancia, Civitanova non se lo può permettere. Ho proposto al sindaco, pubblicamente una nuova delega per l’assessore Cecchetti: quella alla rivoluzione culturale per il concreto attivismo nel risolvere problemi”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X