Macerata Opera, José Carreras,
Dante Ferretti e Carlo Petrini
nel Comitato d’onore

PRESENTAZIONE A ROMA - Grandi nomi della lirica della cultura e dello sport per celebrare la 50esima stagione del festival. Ci sono anche Gustav Kuhn, Cesare Bocci, Anna Maria Tarantola, Raina Kabaivanska, Henning Brockaus, Elisabetta Perucci, Rodolfo De Laurentiis, Elisa Di Francisca, Roberto Mancini, Rainer Beck e Aleksej Gromiko. Rinnovato l'accordo del Macerata Opera Festival 2014 con il Gruppo Gabrielli
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

opera roma 0

macerata opera festival roma (2)

Romano Carancini, Cesare Bocci e Francesco Micheli

di Gabriele Censi

(GUARDA IL VIDEO)

In un tempio della scrittura, la libreria Feltrinelli nella galleria Alberto Sordi, si è svolta la presentazione romana del Macerata Opera festival, che per celebrare il 50esimo si coniuga al femminile. Parla di sorellanza e di centralità delle donne nella storia del melodramma, il direttore artistico Francesco Micheli, accanto al presidente dell’associazione Romano Carancini e a due delle protagoniste della stagione 2014: il soprano Susanna Branchini e il direttore d’orchestra Speranza Scappucci. La prima ‘sorellanza’ è con Lucia Annibali, l’avvocato sfregiata con l’acido dal suo ex fidanzato, diventata un simbolo della lotta alla violenza contro le donne. Sarà la madrina di questa stagione dal titolo “L’Opera è donna”, che vede sul palco dello Sferisterio dal 18 luglio Aida, Tosca e La traviata. “Nel 1921 Francisca Solari è stata la prima Aida allo Sferisterio, Fiorenza Cedolins sarà quella del 2014. Attraverso le cinquanta stagioni liriche l’Arena maceratese detiene un repertorio di bellezza chè può cambiare il mondo ancora oggi e che, nell’anno del suo anniversario, vogliamo mostrare e valorizzare perchè patrimonio di tutti, declinandolo al femminile”. Un Comitato d’onore è stato costituito dall’Associazione Arena Sferisterio a sovrintendere alle celebrazioni per la 50° Stagione lirica.

macerata opera festival roma (1)

Al centro Susanna Branchini (Tosca) e Speranza Scappucci (direttore Traviata)

Ne fanno parte le voci leggendarie di Raina Kabaivanska e José Carreras, la bacchetta di Gustav Kuhn e l’esperienza scenica di Henning Brockaus ma anche Elisabetta Perucci, figlia dello storico sovrintendente Carlo Perucci che resse l’Arena fino al 1986, ed autrice di un volume storico su quelle stagioni. Assente per sopraggiunti impegni stamattina il presidente del comitato, il maceratese premio Oscar Dante Ferretti, regista e scenografo che firmò la regia di Carmen nel 2008. Nel comitato anche la presidente Rai Anna Maria Tarantola e il presidente di Confindustria Radio e Televisioni Rodolfo De Laurentiis. Il legame del festival con le ricchezze enogastromoniche del territorio (non a caso la presentazione milanese si è svolta sul palco di Eataly) è testimoniato dalla presenza del fondatore di Slow Food Carlo Petrini. Infine, a ricordare l’originaria destinazione sportiva dello Sferisterio, due celebrità del mondo dello sport: la campionessa di fioretto Elisa di Francisca e l’allenatore Roberto Mancini, mentre dai palcoscenici cinematografici e televisivi viene l’attore Cesare Bocci, che è intervenuto per un saluto durante la conferenza, ricevendo come dono uno “Sferisterio d’argento”. Una posizione particolare occupa Rainer Beck, la cui agenzia ha costituito negli anni un punto di contatto essenziale tra lo Sferisterio e il pubblico europeo, infne ha aderito anche Aleksej Gromiko, responsabile dei programmi europei della Fondazione Russky Mir. “È una sorpresa aver ricevuto questa serie di disponibilità – afferma Carancini – abbiamo messo insieme grandi figure, tenendo fuori volutamente politica ed economia  che testimoniano il valore dello Sferisterio e quanto è stato fatto in 50 anni di stagioni liriche”.

***

micheli

Francesco Micheli



Rinnovato l’accordo del Macerata Opera Festival 2014 con il Gruppo Gabrielli. 
 La cultura è vitale per la crescita del territorio, il Macerata Opera Festival è patrimonio delle Marche e dell’Italia intera. È’  questo il leit motif che, anche quest’anno, unisce il Gruppo Gabrielli, realtà di riferimento della Grande Distribuzione Organizzata presente nelle Marche, Abruzzo, Molise Umbria e Lazio con i marchi Tigre, Tigre Amico, Oasi, al Macerata Opera Festival al debutto per la cinquantesima stagione operistica. Dopo i progetti degli anni scorsi come “Incontra l’Opera”, che ha portato numerosi studenti  alle prove del Nabucco  e “Cresce la Voglia di Musica”, la lezione concerto itinerante in collaborazione con la Form, Orchestra Filarmonica Marchigiana, per il cartellone 2014 Gabrielli sarà ancora major partner:  “Siamo alla costante ricerca di  nuove formule per potenziare il contributo che possiamo dare al Macerata Opera Festival – ha detto Barbara Gabrielli vicepresidente del Gruppo – Di certo, intendiamo mettere a disposizione il nostro sistema di comunicazione, che interessa tutto il centro Italia e tutti i nostri punti vendita, per diffonderne notizie, curiosità e ovviamente il calendario delle rappresentazioni. Abbiamo, lo ricordo, un nostro notiziario interno ai punti vendita ed una rivista quadrimestrale e stiamo sviluppando nuovi mezzi che volentieri saranno casse di risonanza anche per il Festival.

GUARDA IL VIDEO

Lucia Annibali ospite di Fabio Fazio

Lucia Annibali ospite di Fabio Fazio

macerata opera roma (2)

 

macerata opera festival roma



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X