In attesa del congresso del Pd
le manovre viaggiano via mail

CIVITANOVA - L'ex consigliere Ghio, in una mail ai renziani, dà indicazioni sulla condotta comunicativa da seguire: "Non rispondiamo alle provocazioni". Per la segreteria, accanto al nome di Roberta Belvederesi spuntano anche quello di Nicola Lelli e Yuri Rosati "che rappresenta il nostro gruppetto in consiglio comunale"
- caricamento letture
Roberta Belvederesi

Roberta Belvederesi

di Gabriele Censi

C’è fibrillazione nel Pd in vista del prossimo congresso locale da cui dovrebbe uscire il nome del nuovo segretario. Se per la segreteria provinciale il confronto a due è fra Mario Antinori e Teresa Lambertucci, a Civitanova ancora ufficiosamente gira solo il nome di Roberta Belvederesi per l’area renziana raggruppata attorno al movimento “Adesso!” che fa capo al senatore Mario Morgoni. Tutto tace invece sul fronte del’area che ha come riferimento il segretario locale Giulio Silenzi, il quale non ha ancora espresso un nominativo a cui affidare la reggenza del partito e che potrebbe non escludere anche una sua ricandidatura.
Fermento tra i renziani della prima ora che tentano il tutto per tutto supportati da Stefano Ghio, ex consigliere comunale di Civitanova. In una lettera riservata infatti ad alcuni esponenti tra cui Mirco Ciavattini, Livio De Vivo (consigliere comunale eletto nella lista Uniti per Cambiare), Tarcisio Tordini, Sandro Doria e tra gli altri Nicola Lelli, il presidente dell’ordine degli avvocati dà indicazioni sulla condotta politica da seguire online, in particolare nei riguardi della comunicazione e sull’approccio da tenere dice “il segreto da svelare è semplice, ogni volta che qualcuno viene attaccato, deve astenersi o sviare il discorso sui progetti da realizzarsi, troppo spesso scivoliamo sulle provocazioni dando un’immagine troppo conflittuale e poco politica”.

L'avvocato Stefano Massimiliano Ghio

L’avvocato Stefano Massimiliano Ghio, ex consigliere comunale

Dallo scambio di mail trapela che insieme alla Belvederesi, tra i nomi in lizza c’erano anche quelli di Nicola Lelli e Yuri Rosati, consigliere comunale eletto nel Pd e che “rappresenta il nostro gruppetto in consiglio comunale” – si legge in un passaggio. Una volontà dunque di dare un’immagine unitaria, ma al tempo stesso la volontà di primeggiare emerge anche in un altro passaggio in cui si auspica che “Civitanova rinasca dalle sue ceneri e spero di rivendicare un giorno di aver contribuito al miracolo” facendo supporre divisioni anche all’interno del consiglio comunale. Lelli però si sarebbe tirato indietro proprio per favorire Rosati che a sua volta nei giorni scorsi ha declinato la sua candidatura, per cui i giochi sono ancora aperti tanto che su Facebook si parla di cene ed incontri per presentare una candidatura di questa ulteriore area renziana.

Daniele Maria Angelini

Daniele Maria Angelini

C’è chi invece come Daniele Maria Angelini, esponente nazionale della componente Democratici Davvero, dopo che è decaduta l’ipotesi Rosati chiede un percorso unitario e compatto, onde evitare ulteriori divisioni e fratture. L’obiettivo è quello di fare un tavolo di lavoro molto ampio “che ci porteremo avanti anche nel futuro – spiega Angelini – la volontà emersa all’ultima assemblea nazionale è quella nei congressi di circolo di non seguire la filiera nazionale ma far emergere unità compattezza e volontà del fare e le risorse umane capaci ed attive”. Ma se a parole l’unità c’è, emerge invece un sottobosco per far primeggiare la propria corrente che si è palesata nelle ultime settimane. Ancora non fissata la data del congresso a Civitanova, mentre domani è previsto quello di Potenza Picena dove candidato alla segreteria locale è Enrico Garofolo il quale dovrà vedersela con Stefania Marabini.

 

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X