Lanciano eroina dalla finestra
Arrestati dai carabinieri

PORTO RECANATI - Due spacciatori hanno cercato di disfarsi dello stupefacente dopo essere stati scoperti dai militari, che hanno fatto irruzione in un appartamento del River Village. Nell'ultimo periodo "invasione" di tossicodipendenti nella cittadina costiera
- caricamento letture
Il materiale sequestrato dai carabinieri

Il materiale sequestrato dai carabinieri

 

Il palazzo da cui sono stati lanciati gli ovuli di eroina

Il palazzo da cui sono stati lanciati gli ovuli di eroina

di Filippo Ciccarelli

Spaccio e consumo di droga alla luce del sole, residenti costretti ad assistere a queste scene davanti alle proprie abitazioni: a Porto Recanati si fa sempre più preoccupante la situazione legata agli stupefacenti, in particolare eroina. I tossici hanno cominciato a bucarsi e ad assumere droga anche nei pressi dei giardinetti di viale Europa, a pochi passi dalla caserma dei carabinieri. Che, puntualmente, sono intervenuti, prima controllando una coppia di giovani anconetatni, poi due ragazzi provenineti dall’alto maceratese: tutti sorpresi ad assumere eroina vicino al condominio River Village. La sensazione che l’assidua presenza di tossicodipendenti giunti nella cittadina rivierasca anche da distanze considerevoli, fosse connessa alla presenza di pusher che muovessero grossi quantitativi e il rischio che il taglio dissennato della droga arrecasse rischi di overdose, hanno indotto i carabinieri ad accelerare bruscamente gli accertamenti per individuare, il prima possibile, i venditori di morte che erano all’opera. E’ stata così allestita una task force della stazione carabinieri di Porto Recanati guidata dal luogotenente Giuseppino Carbonari e coordinata dalla compagnia di Civitanova: nella serata sono scattate perquisizioni a tappeto nei palazzoni del complesso condominiale River Village.

Mentre una decina di carabinieri bussava alle porte degli appartamenti in cui si sospettava ci fossero dei pusheri all’opera, altri loro colleghi in borghese, fingendosi clienti delle diverse attività che ci sono in zona, presidiavano la zona osservando i tantissimi affacci del condominio: un’azione provvidenziale, perché da un balcone degli ultimi piani, ad un tratto, si era levata una nuvola di polvere bianca. Al suolo si stavano schiantando diversi ovuli di eroina, e gran parte del loro contenuto andava ormai disperso in aria. Nonostante il tentativo di far “nebulizzare” lo stupefacente, i militari dell’Arma hanno recuperato un paio di ovuli rimasti integri nonostante il volo. Al loro interno c’erano ben 100 grammi di eroina: un ovulo conteneva una qualità purissima, mentre l’altro era riempito con la più scadente e commerciale Brown Sugar. A quel punto è scattato il blitz nell’appartamento da cui i carabinieri in borghese avevano notato gli “scuotimenti”. Sono stati bloccati prima che riuscissero a scappare una ragazza di origini ungheresi, già nota ai carabinieri, affittuaria dell’appartamento e un ragazzo pakistano, già arrestato quando abitava a Recanati. Erano proprio loro due gli spacciatori che i carabinieri stavano cercando, ed entrambi sono stati arrestati per concorso in spaccio di stupefacenti e sono stati portati in carcere a Camerino.

????????????????????????I controlli antidroga da parte dei carabinieri della Compagnia di Civitanova Marche stanno incrementando, sensibilmente, le attività operative dei primi mesi del 2013. L’indirizzo dell’Arma maceratese è tenere sotto stretta osservazione tutti quei luoghi frequentati dai giovani per fare “terra bruciata” ai pusher che, puntualmente, vengono individuati ed assicurati alla Giustizia. I carabinieri portano avanti una lotta senza quartiere che mira a colpire il fenomeno droga in ogni sua connotazione. Non vengono quindi sottovalutate le droghe leggere, come la marijuana: sono stati sequestrati oltre tre etti  ad un nigeriano arrestato tre giorni fa, sempre a Porto Recanati, nella piazzetta delle Erbe, gremita di ragazzini anche delle medie (leggi l’articolo). Preziose, come sempre, le segnalazioni – anche in forma anonima – giunte al 112 (numero unico europeo delle emergenze) della Compagnia di Via Carnia che funge da collettore e coordinatore di decisivi controlli.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X