90 minuti che valgono una stagione
Recanatese-Civitanovese, vietato fallire

SERIE D - Al Tubaldi va in scena un derby salvezza che potrebbe valere molto più dei tre punti in palio. Omiccioli dovrà fare a meno di Riste e Commitante, Cornacchini ritrova Moretti e Covelli
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

civitanovese 1 recanati 1 (2)

di Andrea Busiello e Laura Barbato

Al Tubaldi di Recanati domani (domenica) va in scena alle 14.30 il derby tra Recanatese e Civitanovese. Una sfida importantissima per entrambe le formazioni che sono impelagate nei bassi fondi della graduatoria. A sette giornate dal termine della stagione questa sfida vale davvero doppio perchè la truppa di Omiccioli è a quota 22 e i rossoblu hanno sette punti di vantaggio, con gli attuali 29 punti in graduatoria. Un eventuale risultato di parità lascerebbe intatte le cose, una vittoria della Civitanovese potrebbe condannare i leopardiani che invece in caso di vittoria potrebbero addirittura accarezzare il sogno di centrare la salvezza diretta. Insomma, gli ingredienti per un bel match ci sono tutti.

QUI RECANATILa Recanatese sembra aver ritrovato testa e muscoli come dimostrano le ultime due gare con Ancona e Maceratese in cui la squadra ha sfoderato prestazioni di ben altro spessore rispetto alle precedenti. Omiccioli ha ritrovato la rosa al completo (o quasi) ma soprattutto una mentalità che forse non si era mai vista nell’arco di questa stagione. Spesso quando una squadra che milita nei quartieri alti della classifica perde punti con una invischiata nella lotta per non retrocedere, si tende più a mettere in evidenza i demeriti della squadra più forte che ad esaltare la prestazione ed il gioco della formazione più debole. La storia si è ripetuta puntualmente ai danni della Recanatese nelle ultime due partite con Ancona e Maceratese. In realtà la Recanatese ha dimostrato che a ranghi completi può dare del filo da torcere ad ogni formazione. Per questo i leopardiani devono deve affrontare ogni partita con lo stesso ardore,agonismo,cinismo e la giusta tensione visti nelle ultime due settimane.

civitanovese 1 recanati 1 (3)

Solo così si potrà raggiungere la salvezza, seppur dopo la sofferenza supplementare dei play out. Per la salvezza diretta, evitando i play out, il cammino è quantomai complicato, ma finché la matematica lo permette è d’obbligo provarci. A sette partite dalla fine della regular season, i giallorossi occupano la terzultima posizione a quota 22 punti e per salvarsi evitando i play out dovrebbero recuperare 10 punti (Amiternina ed Isernia, sestultime a 30 punti, sono in vantaggio sui giallorossi negli scontri diretti). Omiccioli, a parte gli squalificati Ristè e Commitante (assente anche all’andata) e l’infortunato Agostinelli, ha tutta la rosa a disposizione. Ad attendere la Recanatese, domenica ci sarà una Civitanovese inaspettatamente scivolata nella zona play out. Dopo il rocambolesco scivolone interno contro il Città di Marino, la Cornacchini band è stata risucchiata nelle sabbie mobili. Facilmente comprensibili sono quindi gli stimoli dei rossoblù che domenica al “Tubaldi” daranno battaglia pur di portare a casa la posta piena. Per poi affrontare con uno stato d’animo diverso il derby con la Samb. Cornacchini da domenica può contare di nuovo su Moretti (ex di turno insieme ai giallorossi Paniccià e Rachini) al rientro da una giornata di squalifica. Mel match di andata fu pareggio 1–1. La Civitanovese passa in vantaggio con un preciso tiro dal limite dell’ex Ascoli La Vista. Spettacolare il pareggio firmato nove minuti dopo da Iacoponi con un bolide di sinistro dai trenta metri all’incrocio dei pali.

civitanovese 1 recanati 1 (1)

QUI CIVITANOVA – In un momento tutt’altro che facile, la Civitanovese si appresta a giocare la sfida più importante: due derby in quattro giorni. Il calendario, per Galli e compagni, ha previsto per domani la sfida alla Recanatese e Giovedì santo il derby, alle 19.30 al Polisportivo, contro i cugini della Samb. Due gare cruciali, in cui la squadra di Cornacchini parte da sfavorita, che risulteranno decisive per il futuro dei rossoblu. La Civitanovese che viene dall’inaspettata sconfitta in casa contro il Città di Marino, non ha mai vinto sul campo dei leopardiani. Morale decisamente più alto in casa Recanatese, dopo le belle prestazioni con Ancona e Maceratese che hanno fruttato 4 punti, insperati alla vigilia.  Per la gara di domani Cornacchini ritrova gli squalificati Moretti e Covelli. Derby nel derby per gli ex Moretti, da un lato, Paniccià e Rachini dall’altro. Nessuno alla vigilia del campionato avrebbe scommesso che i rossoblu sarebbero stati invischiati nella lotta per non retrocedere. A sette giornate dal termine, la Civitanovese è quintultima con 29 punti, uno in meno di Amiternina ed Isernia e quattro in più rispetto alla quartultima Celano. Di certo non una posizione di classifica invidiabile, ma senz’altro la situazione dei leopardiani è più delicata: terzultima posizione con 22 punti. Insomma la strada della salvezza passa per il “Tubaldi” di Recanati, ora diventa fondamentale non sbagliare un colpo. In vista della sfida di giovedì Civitanovese-Sambenedettese è stato disposto “il divieto di vendita dei tagliandi ai residenti nella provincia di Ascoli Piceno, la vendita dei tagliandi alla tifoseria locale dovrà avvenire previa esibizione, da parte dell’acquirente, di un documento di identità”.

Nelle foto alcune immagini della sfida d’andata



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X