Violazione di proprietà privata all’ex Ente Fiera? Corvatta: “No, abbiamo rispettato la convenzione”

CIVITANOVA - Il sindaco e il vicesindaco rispondono all'Alfad: "Accuse strumentali"
- caricamento letture

 

Il sindaco Tommaso Claudio Corvatta

Il sindaco Tommaso Claudio Corvatta

di Laura Boccanera

“Non mi risulta che siano state forzate le porte dei vecchi locali della fiera e l’articolo 6 della convenzione stabilisce che il Comune può utilizzare la struttura per manifestazioni extrafieristiche”. Il sindaco Tommaso Corvatta, presente alla festa della famiglia organizzata dalla diocesi di Fermo rende la propria versione dell’ultima querelle che vede scontrarsi amministrazione comunale e Alfad spa. Dopo la denuncia di ieri (leggi l’articolo) da parte della società che ha diffidato il Comune dal far proseguire la manifestazione adducendo anche motivazioni legate alla sicurezza, il primo cittadino mostra un altro lato della vicenda: “L’Alfad – ha detto Corvatta – da quando ha firmato la convenzione con la regione non ha fatto nulla per mantenere gli eventi in programma nella vecchia sede dell’ente fiera e dopo la nostra risposta nella quale affermavamo che non intendevamo affidare all’Alfad la gestione della nuova fiera di fatto hanno abbandonato Civitanova”. In merito all’accusa formulata dalla società Corvatta risponde: “non mi risulta che siano state forzate le porte. Noi giovedì abbiamo inviato via pec la richiesta all’Alfad per l’utilizzo dei locali e non c’è stata risposta, c’è stata anche una telefonata. Nell’articolo 6 la convenzione stabilisce che il Comune può usare i locali per manifestazioni extrafieristiche. E’ una polemica strumentale, il fatto è che loro sono interessati solo alla gestione della nuova fiera, ma finchè non disdicono la convenzione sono responsabili dei ritardi o degli annullamenti degli eventi previsti in cartellone”. Parla di “strumentalità” anche il vice sindaco Giulio Silenzi: “se si vuol ricorrere all’autorità giudiziaria si è liberi di farlo, ma la strumentalità di ciò che abbiamo letto è evidente” – e prosegue – “il Comune ha scritto alla Regione e all’Alfad per questa iniziativa che riveste un’importanza che non è necessario sottolineare e questo è il contenitore ideale. Sulla nuova fiera decideremo a tempo debito e nessuno può pensare di decidere per noi e se è successo in passato, ora non è più possibile. Sul vecchio padiglione c’è una convenzione per cui ci aspettiamo che vengano realizzate le manifestazioni e noi daremo collaborazione affinchè questo si possa verificare”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 1
Elezioni =