Miscio sprona la Golden Plast: “Basta pensare ai passi falsi commessi”

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Emanuele Miscio

Emanuele Miscio

A poche ore dal delicato quinto turno infrasettimanale di mercoledì (30 gennaio) contro Brolo tra le mura amiche, la B-Chem Golden Plast Volley Potentino si trova ancora una volta ad analizzare una sconfitta. La sfortunata trasferta di Monza ha messo in luce lo stato di forma altalenante del sestetto marchigiano. La rabbia agonistica e la voglia di lottare fino alla fine non hanno limato il gap tra le due formazioni nella quarta giornata di ritorno della regular season. «Monza ha prevalso nella correlazione muro-difesa – il commento del regista biancazzurro Emanuele Miscio -. I giocatori di Del Federico sono stati più precisi di noi anche dai 9 metri e hanno fatto valere la loro maggiore fisicità». Nonostante tutto, solo nel secondo parziale il Volley Potentino ha tirato i remi in barca. «Non è certo una nostra prerogativa quella di arrendersi – ci tiene a precisare il palleggiatore della promozione -. Nel primo  e nel terzo set abbiamo perso il passo nelle volate finali. La strategia di forzare il servizio per creare problemi a Monza era corretta, la nostra mira lo è stata meno. Quando si gioca contro una squadra di fuoriclasse gli errori si pagano». A volte se manca la serenità è più facile incappare in qualche svarione. Autore di una prova discreta al PalaIper, Miscio non si nasconde: «Non eravamo tranquilli perché la rimonta subita in casa contro Matera non è stata facile da digerire. Dovremo essere bravi a voltare pagina perché, anche se Brolo si è rinforzato con Pereyra, nel turno infrasettimanale giocheremo per vincere e mettere in cassaforte punti preziosi. Il PalaPrincipi ci darà una marcia in più e non ci faremo tradire dalla pressione perché non ci attende la partita della vita, ma una gara alla nostra portata».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X