Tomeo riprende l’Elpidiense
ma la Cingolana rimane ultima

ECCELLENZA - La formazione di Sabbatini nel finale ha sfiorato più volte il gol del possibile vantaggio. La classifica resta decifitaria: l'Urbania dista cinque punti
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Tomeo

L’attaccante della Cingolana Tomeo

Certo, è più assillante l’interrogativo riguardante l’ipotesi per cui la Cingolana riesca a salvarsi. Ma intanto questo risalta non meno urgente: quando espugnerà il proprio campo la Cingolana, unica squadra dell’Eccellenza finora mai vittoriosa in casa? Ospitando l’Elpidiense Cascinare, la Cingolana ha rischiato di perdere, poi di vincere, quindi ha pareggiato. E in sostanza la sua prestazione è stata paradigmatica: reattività, impegno, gioco, ma il minimo del corrispettivo. L’Elpidiense Cascinare, alquanto sorniona e potenzialmente insidiosa, s’è trovata in vantaggio più per demerito avversario che per propria volontà, avendola asservita a mantenere quasi monocorde il tono della partita per colpire approfittando di qualche fase propizia. La Cingolana ha cominciato bene: al 7’ il passaggio smarcante di Alessandro Gigli (che poi è dovuto uscire per il riacutizzarsi d’un dolore) destinato a Tomeo non ha sortito l’effetto voluto per la sollecita uscita di Morlacco che ha carpito la sfera all’attaccante. Al 18’, approfittando d’un rinvio corto, Bracciotti con una poderosa percussione ha sfiorato la traversa. Quasi tutte qui le conclusioni dell’Elpidiense Cascinare che, come accennato in riferimento al suo atteggiamento, al 35’ ha avuto un involontario omaggio dalla sorte che sovrintende alle bizzarrìe del calcio: un traversone di Bracciotti ha trovato Federici impappinato e, sul pallone, Amadio che per un attimo non ha creduto all’incredibile ma, vista l’effettiva realtà della situazione, ha scoccato un tiro con traiettoria che dalla base del palo sinistro è finita nella direzione opposta quindi nel sacco. Poi, nessun tiro dell’Elpidiense Cascinare verso Morlacco, mentre la Cingolana ha tambureggiato ottenendo il minimo profitto col massimo dell’impegno. Prima del riposo, Tomeo ha lanciato Cacciamani che d’esterno destro ha risolto ma un difensore ha dirottato il pallone in corner; e al 47’ Tomeo su punizione ha sfiorato il bersaglio. Nel secondo tempo più spessore ha avuto la reazione della Cingolana. Al 3’ Tomeo non è riuscito a sfruttare adeguatamente un Lancio di Lorenzo Gigli, al 12’ Testa ha visto il suo rasoterra parato da Morlacco finchè, dagli e ridagli, la Cingolana è pervenuta al pareggio: Faris è stato contrastato fallosamente al limite da Casali, punizione battuta da Tomeo che al 34’ d’esterno sinistro, ha realizzato con una stoccata radente infilata tra il bordo esterno della barriera e la base del palo a sinistra di Morlacco. Gol-capolavoro per freddezza, colpo d’occhio e precisione. Quindi nel finale la Cingolana ha sfiorato il raddoppio: con Caraviello che al 43’ ha impegnato Morlacco in un plastico volo e, soprattutto, al 47’ quando, a porta sguarnita, Lorenzo Gigli ha fatto gridare al gol però Mariani ha salvato proprio sulla linea fatale.

il tabellino:

CINGOLANA: Maccari, Mancini, Federici (Clementi dal 21’ del s.t.), Tomassoni, Focante, Caraviello, Gigli Alessandro (Cacciamani dal 25’ del p.t.), Gigli Lorenzo, Tomeo, Faris, Testa. A disp.: 12 Emiliani, 13 Stocchi, 15 Gambini, 16 Torelli, 17 Torrisi. Allenatore: Sabbatini.
ELPIDIENSE CASCINARE: Morlacco, Molini, Scarpetti, Casali, Ciotti, Mozzoni, Mariani, Berdini (Tramannoni dal 1’ del s.t.), Amadio, Bracciotti (Cerretani dal 14’ del s.t.), Cacciatori. A disp.: 12 Mori, 13 Cerquozzi, 14 Bracalente, 15 Boccatonda, 18 Tulli. Allenatore: Damiani.
ARBITRO: Catucci di Foggia (Gasparrini/S. Benedetto del Tronto, Redaelli/Pesaro).
MARCATORI: Amadio al 35’ del p.t., Tomeo al 34’ del s. t. .
NOTE: ammoniti Gigli L., Berdini, Mozzoni, Molini, Bracciotti, Mancini, Cerretani, Casali. Meno di 200 spettatori. Calci d’angolo 7-3 (1-1) per la Cingolana. Recuperi: 2 + 3.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X