Volley femminile, l’Helvia Recina vince in rimonta contro Fabriano

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Sergio-Innocenzi

L’allenatore dell’Helvia Recina Sergio Innocenzi

La nuova “casa” della Roana Mosca Cbf Helvia Recina 2000 porta bene alle ragazze di coach Innocenzi, che centrano la prima vittoria stagionale davanti ad un buon pubblico superando per 3-2 (22-25, 25-16, 23-25, 25-19, 15-12) la Pallavolo Fabriano nella seconda giornata della B Marche Cup. C’era molta attesa in casa Helvia Recina per questo esordio in gara ufficiale al PalaFontescodella, impianto che offre un colpo d’occhio di grande impatto, e per la gara con le fabrianesi, test molto più veritiero contro una formazione  che sarà avversaria anche in campionato, rispetto all’esordio di sabato scorso contro la quotata Lardini Filottrano. Con Federica Bonfigli e Carlotta Romani ancora indisponibili e in recupero dai rispettivi problemi fisici, coach Innocenzi ha mandato in campo lo stesso sestetto di Filottrano, con Foglia e Verolo confermate in posto quattro e al centro, e l’intera squadra ha risposto bene sul campo giocando con maggiore continuità e fluidità contro una avversaria comunque più esperta e ben messa in campo. Fatta la doverosa premessa che sulla prestazione di entrambe le squadre pesa la preparazione fisica e l’intenso lavoro in palestra, si sono viste buone cose da Storani e compagne, soprattutto nel gioco al centro con una Lombardi già in condizione e nell’intesa crescente tra la palleggiatrice e le sue bocche da fuoco in banda. Squadra in crescita e indicazioni positive per Sergio Innocenzi come confermato a fine gara: «Sono soddisfatto perché ho visto la squadra in crescita rispetto a sabato scorso e abbiamo fatto bene in alcuni momenti della gara in cui siamo riusciti a giocare con più continuità. La preparazione si fa sentire ed è logico che non possiamo avere un gioco continuo e costante a questo punto della stagione, inoltre ci mancano due elementi come Bonfigli e Romani che daranno il loro apporto alla squadra e avranno bisogno di un po’ di tempo per motivi diversi per inserirsi e migliorare l’intesa con le compagne, anche se tutte le ragazze stasera hanno fatto vedere qualcosa di positivo». Una crescita nella condizione e nell’intesa in campo che la squadra dovrà confermare anche nella terza partita di questa prima fase di B Marche Cup senza soluzione di continuità sabato 29 alle 18 a Jesi contro la Monteschiavo.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X