Sequestrati 180 mila articoli
pericolosi per la salute

CIVITANOVA - La Guardia di Finanza ha accertato irregolarità in un negozio gestito da un cittadino cinese
- caricamento letture
finanza_sequestro-2-300x225

Le operazioni di controllo nel negozio

Oltre 180.000 articoli non a norma sono stati sequestrati in un esercizio commerciale di Civitanova gestito da un cittadino cinese. Dal controllo eseguito dalla Guardia di Finanza di  Macerata è emersa la violazione del “codice al consumo”, dell’attestato di conformità CE (sinonimo di qualità certificata), nonché di tutte le altre indicazioni riferibili alla composizione ed alle istruzioni per l’uso nella nostra lingua. Tra gli articolo sequestrati, per un valore complessivo di circa 150 mila euro, figurano spille, casalinghi, stickers adesivi, articoli per ufficio, per ferramenta, igiene della persona e bigiotteria, potenzialmente pericolosi per la salute umana e per l’ambiente. Gli oggetti  sono stati sequestrati in quanto potenzialmente pericolosi perché posti in vendita privi requisiti minimi previsti dal codice del consumo senza rispettare la normativa italiana e comunitaria in materia.

finanza_sequestro-1-300x225Il titolare dell’esercizio commerciale, un quarantenne residente a Potenza Picena, è stato segnalato alla Camera di Commercio di Macerata per i provvedimenti di competenza.
Queste operazioni confermano l’importante ruolo della Guardia di Finanza nella tutela della sicurezza dei consumatori e contestualmente del corretto funzionamento dei mercati.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X