Il derby premia la Nuova Pausula
Addio play off per il Cska Corridonia

LA PARTITA DELLA SETTIMANA IN TERZA - La rete di Ciucci nella ripresa decide un confronto particolarmente vibrante
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
MATTEO-SERPILLI-CSKA-CORRIDONIA

Matteo Serpilli del Cska Corridonia

di Luigi Labombarda

La Nuova Pausula si aggiudica il derby di Corridonia contro il CSKA e ipoteca la qualificazione ai playoff del girone I di Terza categoria, a 90 minuti dal termine della stagione regolare. Il CSKA si ferma dopo sei risultati utili consecutivi (5 vittorie e un pari) e compromette in maniera quasi definitiva la corsa al quinto posto: se oggi Atletico 99 e Colbuccaro fanno bottino pieno, tramonterà ogni speranza di aggancio per Amaolo e compagni. La Nuova Pausula vince 2-1 una gara sostanzialmente equilibrata, condizionata da un errore difensivo del CSKA e decisa da un gran numero di Ciucci nel realizzare la rete finale, per il resto ha controllato il match in maniera compatta, non lasciando varchi agli avversari. Il CSKA, che era riuscito a raggiungere il pareggio con una perfetta punizione di Matteo Serpilli, ha dato l’impressione di perdere fiducia dopo il secondo svantaggio e la paura di perdere ha tagliato le gambe ai giocatori di mister Storani: probabilmente ha pesato su di loro anche lo sforzo infrasettimanale (vittoria sofferta a Monte S. Pietrangeli).

LA CRONACA – Il CSKA si schiera con il 4-3-1-2, con Matteo Serpilli che agisce a supporto delle punte Amaolo e Gorbini, mentre il mister Luciani dispone i suoi con il consueto 4-2-3-1, con Torre, Malatesta e Taglieri dietro la punta Ciucci. Pronti-via e prima parata impegnativa per Trillini, che respinge un’incursione di Tentella lanciato in profondità da Gorbini. La risposta della Nuova Pausula arriva al 13′: Taglieri scende sulla sinistra e serve Ciucci, che rapidamente si gira e prova un destro da fuori area, parato facilmente da Stortoni. Il gol che sblocca il punteggio arriva inaspettato al 16′: Malatesta calcia una lunga punizione dalla trequarti, Stortoni è ingannato dalla minaccia di Pierucci in area e non esce dai pali, lasciando che il pallone rimbalzi davanti a lui e si infili in rete per l’1-0 della Nuova Pausula. Il CSKA non ci sta e si riversa in avanti. Al 19′ Velardinelli lancia profondo, Serpilli controlla e suggerisce per Amaolo che entra in area palla al piede ma Trillini gli chiude lo specchio della porta, andando ad abbrancare il pallone. Al 21′ Gorbini è travolgente sulla fascia sinistra e serve un liberissimo Amaolo, il quale troppo precipitosamente preferisce tirare al volo anzichè controllare la sfera: pallone alto a fondo campo. Al 28′ Gorbini calcia da posizione centrale una punizione potente che sibila alla destra di Trillini. E’ la prova generale del pareggio CSKA: è il 33′, altro calcio di punizione dal limite dell’area, l’esecuzione di Matteo Serpilli è perfetta, con il pallone che si infila nell’angolino basso alla sinistra di Trillini. Al 36′ ci prova anche Velardinelli con una conclusione da fuori che Trillini blocca in due tempi. La prima occasione della ripresa è al 53′ ed è Malatesta, con una punizione insidiosa, che costringe Stortoni a respingere con i pugni in corner. Al 57′ la Nuova Pausula torna in vantaggio: Pierucci apre a destra per Ciucci che elude l’intervento di Arriva, rientra sul sinistro ed esplode un diagonale rasoterra verso il palo più lontano, con palla che sbatte sulla faccia interna del montante e termina in rete. Il CSKA è alle corde e fatica a riordinare le idee. Storani prova a cambiare inserendo Pacetti, il quale al 74′ conclude alto da buona posizione, dopo un buon passaggio di Matteo Serpilli. Al 79′ corner di Malatesta, la difesa avversaria allontana fuori dall’area dove Torre raccoglie la sfera e la calcia con un bel sinistro che sfiora la traversa. Il CSKA si riversa in avanti alla disperata ricerca del pari: all’85’ il neo entrato Porfiri impegna Trillini con una conclusione da breve distanza. Nel recupero le ultime due emozioni del match: prima Matteo Serpilli ci prova con una punizione insidiosa, molto simile a quella del gol, ma stavolta Trillini compie un miracolo andando a togliere la sfera dall’angolino basso, poi Tiberi all’ultimo secondo colpisce il palo alla sinistra di Stortoni. Il triplice fischio dell’arbitro chiude un match che regala sorrisi a mister Luciani e ai suoi ragazzi, vicini ad un traguardo piacevolmente inaspettato ad inizio stagione.

IL MIGLIORE: Massimiliano Ciucci (Nuova Pausula). Splendida la rete con cui decide il match, ma anche la gara disputata dal centravanti è stata di buon livello, sempre una spina nel fianco per la retroguardia avversaria.

IL TABELLINO:
CSKA CORRIDONIA: Stortoni 5, Tombesi 5,5, Tentella 6, Morresi 6, Arriva 5,5, Cingolani C. 6,  Serpilli R. 6 (dal 74′ Porfiri sv), Velardinelli 6,5, Amaolo 5,5, Serpilli M. 6,5, Gorbini 6 (dal 63′ Pacetti 6). A disp. Pisacane, Grassetti, Ruggeri, Di Caprio, Salvucci. All. Storani E.
NUOVA PAUSULA: Trillini 6,5, Perugini 6, Marinangeli 6, Pierucci Diego 6,5, Ciampichini 6,5, Cingolani W. 6, Torre 6 (dall’82’ Di Girolamo sv), Pierucci Daniele 6 (dall’87’ Tiberi sv), Ciucci 7 (dal 74′ Rosini sv), Malatesta 6, Taglieri 6. A disp. Elisei, Pallotta, Capponi, Gjergji. All. Luciani.
ARBITRO: Taloni di Ascoli Piceno.
RETI: 16′ Malatesta (NP), 33′ Serpilli M. (C), 57′ Ciucci (NP).
NOTE: circa 100 spettatori. Angoli 2-5. Ammoniti Tentella, Cingolani, Gorbini (CSKA), Pierucci Diego, Ciampichini e Di Girolamo (Nuova Pausula). Recuperi 0’ p.t. – 5’ s.t.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X